Il Pomo della Discordia

“La più grande ballata epica mai narrata… che nessuno mai sentirà” – Bardo Paravèl, 2417
17 – 18 Giugno 2017 Forte Gisella (Verona)

PRIMA TORNATA

V Spedizione – Tende Mediche
“GWEN! Non hai piantato altre bambine pianta vero?!?”
“No Maestra, non che io sappia almeno!”
“E allora che diamine si sta muovendo nella serra?”

V Spedizione – Limitare degli accampamenti
“Rabb che è quella faccia? Qualcosa da segnalare?”
“No, Thomas, tutto in ordine. Solo… da quanto tempo è che la nostra barda non si vede?”
“Ma chi, Paravèl? Non la vedo da prima dell’attacco. Borbottava qualcosa su un ladro, pare. Come mai me lo chiedi?”
“Perchè ho trovato questa…”
“Ecco. Fantastico. Ci mancava solo questa!”

Tra le Nebbie
“Alliandre è pericoloso star qui”
“Tranquillo Antonio, non corro alcun rischio al momento”
“Hjalmar mi ha minacciato sai? Se ti succede qualcosa, ha detto che mi scuoia vivo”
“Sciocchezze. Li vedi? Laggiù?”
“Si certo. Sono così tranquilli, quasi…quasi pacifici oserei dire”
“Esattamente, compiono l’ultimo viaggio. Credo che le luci in lontananza siano i due Emissari”
“Dici che ci vedono?”
“Penso di si, ma hanno altro da fare. Comprendi ora perchè non ho nulla da temere?”
“Credo di sì, è che viste le ultime ondate ero preoccupato ma devo ricordarmi che gli spiriti non sono tutti uguali”
“C’è dell’altro. Ho una teoria ma richiede un viaggietto…”
“Non vorrai… hai avvisato qualcuno? Aramis? Balthasar? L’Alta Sacerdotessa?”
“Ovviamente no, su andiamo. Abbiamo molto da fare!”

V Spedizione – Tende dell’Emiro
“Come sarebbe a dire che non trovate mia moglie, razza di incapaci?”
“Ci d-dispiace, Emiro. L’abbiamo cercata dappertutto ma sembra svanita nel nulla!”
“Siamo in una fottuta bolla… cercate meglio!”
“Abbiamo subito molte perdite nell’ultimo attacco, signore. Ci sarebbe l’eventualità che sia m-”
“Se ci tieni alla tua testa, non finire quella frase. Andate e riportatela a me!”

V Spedizione – Tende Mediche
“Oh, eccoti Gwen. Mi hai portato tutto?”
“Si professore, è in queste due provette.”
“Bene. Molto, molto bene. Ci siamo quasi direi. Prendi carta e penna, mia cara… serve che tu trovi delle cose per me”
“Certo, Professor Harrenaus”

V Spedizione – Tenda del Conestabile
“Ma da quanto tempo è che non esce da li?”
“Un sacco. Ma pare che la questione sia particolarmente spinosa”
“Amico, siamo nel fottuto Limbo. A chi vuoi che importi che legge seguire? Moriremo tutti! chi se ne importa!”
“Moriremo rispettando le regole! Vi sembrano discorsi da fare? Siete Gendarmi della Compagnia!”
“Conestabile Lavazza, io…”
“Non ho intenzione di ascoltare altre fesserie che richiederebbero sanzioni e rapporti da scrivere… trova la mia segretaria, forse ho trovato la giusta interpretazione!”
“Come vi ho detto, la Signorina non è reperibile al momento”
“Perchè devo fare tutto io? Non si può avere il personale formato di una volta? Chiedo troppo?”

V Spedizione – Accampamento Ibrano
“Ecco signore. Gli effetti personali del Khan Al-Dawla sono in queste casse.”
“Puoi andare. E non una parola con nessuno o ti troverò…”
“Non una parola Signore”
“Sparisci”

V Spedizione – Limitare degli accampamenti
“E questo è quanto, amico mio. Prima usurpano casa mia e le mie terre… poi mi trascinano con loro fino a qui. Che muoiano tutti, blasfemi e miscredenti che non sono altro! Avrò giustizia, in nome dell’Unico Dio, è una promessa! ”
“Beh, ci si può lavorare, Don Alejandro, ci si può lavorare…  in effetti ho degli amici che vi vorrei presentare”

Fra le Nebbie
“Ora che siamo amici te lo posso dire: trovo esilarante che proprio loro si siano fatti derubare da uno come… beh, come te
*lamento soffocato*
“Non fossi sicura delle mie capacità comincerei seriamente a pensare di essermi sbagliata, nell’arrivare a loro. Anche se beh, la traccia era chiara. Ma accusarmi poi delle gesta di un rubapolli come te? Questo è troppo. Non c’è più soddisfazione nel nostro lavoro, te lo dico io!”
*un altro lamento soffocato*
“Si, ho capito. Ti sto facendo aspettare troppo. Non avere paura, morire da spirito non dovrebbe essere così diverso dal morire e basta e per te non è di sicuro la prima volta, dopo tutto…”

V Spedizione – Tenda di Don Alvares
“Posso?”
“Rochester! Iniziavo a… oh!”
“Non un commento, Don Alvares. Mi è andata meglio del previsto”
“Capisco. Non pretendo di capire le leggi imperiali ma…”
“Ecco, allora non discutiamone, vuoi? Mi pare abbiamo abbastanza problemi dopo tutto”
“Si certo. Siediti, ti offrirei del vino, ma…”
“A quello ho pensato io”
“Ora si che si ragiona. Per un attimo pensavo avessi portato del the, in quel fiasco”

V Spedizione – Tenda della Maharani
“Non accetterò mai di star seduta a guardare mentre altri scelgono per me. Sotek o Unico Dio, presente o meno, non rinnegherò i principi con i quali sono cresciuta. Io sono una guerriera e combatterò…”
“Ma, mia signora…”
“…a costo di uccidere con le mie mani ogni singolo individuo presente e berne il sangue. E se quando avrò finito non resterà altro che polvere, così sia!”

Fra le Nebbie
“Kovoc… Lui non verrà. Non verrà più. Vieni con me. abbiamo un’altra possibilità”
“No. Non v’è altra possibilità. Non c’è mai stata. Se Roth ha fallito, non v’è più nulla. Siamo condannati”
“Kovoc…”
“Vattene ora. Le nostre strade si separano qui”