Dicerie post-live: Il Pomo della Discordia

WhatsApp Image 2017-04-28 at 11.30.35

Dicerie post-live “Il pomo della discordia”
Forte Gisella
17/18 Giugno 2017


Fortezza del Limbo
*Una figura maschile si accuccia accanto a una figura femminile, seduta nell’erba e appoggiata con la schiena alla parete della fortezza*
“Non dovreste essere ancora qui…”
“E tu non dovevi essere metà stregone, ero affezionata alle mie due dita. Ma la vita va come vuole…”
“Li dovreste raggiungere. Vi potrebbero ancora salvare…”
“Sono troppo stanca. Ma va bene così… i Nove sono salvi, il mondo è salvo. E loro due stanno uscendo di qui, senza aver tradito loro stessi. Sono a posto. Ho fini…to…”
* La donna appoggia la testa alla parete dietro di lei, chiudendo gli occhi, mentre minuto dopo minuto la sua postura perde energia e le braccia ricadono lungo i fianchi. L’uomo si rialza, mentre la V Spedizione entra nei portali, le parole del Visir Umar rieccheggiano amplificate nel silenzio e la fortezza inizia a disintegrarsi*

 

Territori della Grande Madre
* Un uomo è seduto da solo davanti ad un fuoco acceso in una radura, intento a bere da una fiaschetta.*
“E’ bello essere tornato a casa! Mi mancavano i nostri boschi! E i miei ingredienti speciali! Si, tranquilli ragazzi! Ve ne porterò un pò!”
*L’uomo continua a bere, fino a quando un rumore dalla foresta interrompe il silenzio. Con tranquillità prend in mano il suo feticcio tribale, il corno da richiamo*
“Se vieni per bere sei il benvenuto! Se hai altre intenzioni, sei benvenuto lo stesso, ma non so se poi te ne andrai!”
* Dalla foresta sbuca una figura, con tranquillità. L’uomo sembra riconoscerlo subito.*
” Sei venuto per me? ”
*La figura annuisce*
” I 9 richiedono la mia vita? ”
*La figura annuisce*
” La spedizione ce l’ha fatta? ”
*La figura annuisce*
” La mia vita appartiene agli Dei. Solo lasciami bere un sorso del mio liquore speciale che ho fatto maturare in attesa di questo giorno. ”
* Magnus appoggiò il corno tra le gambe, estrasse una fiaschetta da una tasca nascosta e tirò una lunga sorsata. *
” Magnifico! Il migliore che abbia mai fatto! Fratelli, mi aggiungo all’eterno canto!”
* Un’altra lunga sorsata, fino a svuotare la fiaschetta. L’ Inevitabile si muove. La sua ascia si alza. E poi cala. La fiaschetta cade al suolo, riflettendo i raggi della luna piena che si trovava sopra la radura. *

Damash
“Mia Signora, Mia Signora!”
“… Capitano, in nome dei Nove… cosa succede?”
“Donna Lèonor…”
“L’hanno trovata? Bambina cara… come sta? Dov’è? Fra quanto sarà di ritorno?”
“No, mia Signora… è morta. Sono tutti morti. Don Belasco… Don Mesa…”
“… Ma. Quando… come è successo? Dov’è il messaggero?”
“Nessun messaggio, mia Signora. I loro corpi… sono stati ritrovati nella Sala del Trono…”
“CHE COSA? Come sono entrati? Avete messo mio figlio al sicuro, spero!”
“Il Roya non è ancora rientrato a palazzo dal suo viaggio, ma ho mandato dispaccio ai Moschettieri perchè raddoppino la sorveglianza intorno a lui. Anche perchè non è tutto… dal Priorato delle Maree fanno sapere che il corpo di Ariana è stato rinvenuto al Santuario della Sorgente…”
“Che i Nove ci proteggano… Fate strada, Capitano…”

Nel silenzio del Nuovo Continente
Finalmente avevo salvato quanto rimaneva del mondo. Non nella sua totalità purtroppo, alcuni avevano rifiutato la salvezza.. Ma io, il Guardiano della Magia e Custode del mondo avevo svolto il mio compito. I millenni di menzogne che avevano raccontato li avevano convinti senza possibilità di rinsavire oramai. Ma non ha più importanza.

Sono riuscito a preparare per loro il mondo perfetto, staccando il nuovo continente dal suo luogo di origine, e spostandolo su un altro piano di esistenza… un piano di esistenza che mi permetterà di portare ognuno di loro nel proprio mondo perfetto.. Il mondo che desiderano.

Una volta attraversato il portale ognuno di loro è caduto nel sonno, unico modo di accesso al mio regno, un dolce abbraccio e un luogo di riposo per la loro ragione ferita e stanca dei soprusi e delle falsità che gli sono state raccontate. E mano a mano che arrivano a uno a uno li prendo in braccio e li accompagno al loro luogo di riposo. La natura sotto il mio dominio si sta velocemente riprendendo tutto ciò che gli era stato sottratto dall’uomo, costruirò un giardino gigantesco, dove potrò ridare vita alla stirpe dei terrestri, anche se saranno soltanto mie manifestazioni in altre forme. Sarà bello avere qualcuno con cui parlare e esse mi aiuteranno a rendere ancora più bello il mio giardino.

Ma nonostante ciò, sono curioso di vedere il mondo dei sogni che ognuno di loro ha costruito..  ognuno ha una visione diversa del mondo perfetto, e ora voglio vedere ciò che la loro fantasia è stata in grado di costruire… tutti a parte uno…

Colui che ha scelto di sfidarmi..
Avrà un destino peggiore della morte..
Non si sfida e non si vince contro il Dio del Sogno.

Nel Limbo
“…Sei pronta a unirti al dolce abbraccio di Nefer?”
“Si.”
“E questo ciò che realmente vuoi?”
“Si…”
“E allora… va. Prosegui. Ma prima di varcare i cancelli, ancora un compito per te. Qualcuno ha bisogno del tuo aiuto…”
” Io… non capisco…”
“Seguimi. Qualcuno ha bisogno ancora di te, Paravèl…”

Nel mondo di Padre Abdèl
* Un anno era trascorso dalla scelta del pomo, la città eterna aveva aperto le porte ai forestieri e riattivato i portali delle stelle. Al suo interno era sorto il grande tempio delle fedi riunite, un immenso parco sempre fiorito con collegamenti in ogni parte dei mondi. Al centro del giardino degli Dei, nel prato antistante il laghetto, una piccola folla era seduta in attesa e un uomo finemente vestito era inginocchiato al cospetto dell’alto sacerdote Abdel-fattah e della Dea Erin, sua sposa. Una dolce melodia d’arpa ruppe il silenzio di quel momento: la cerimonia aveva inizio. Dalla strada dei papaveri si sprigionò una luce rossastra, Sigrid comparve sotto l’arco dei sogni seguito dai membri della quinta spedizione fedeli a Morpheon. Una luce dorata annunciò l’arrivo del corteo proveniente da Arsia, Gwen guidava gli invitati attraverso l’arco dei nove, prestando attenzione a non calpestare gli iris. Le clematidi invece, irradiarono una luce azzurrognola che illuminò l’arco della creazione; Unna giungeva con i fedeli dell’unico creatore. I testimoni presero posizione e la musica aumentò di intensità, le ancelle del tempio cominciarono una danza suadente mentre ricoprivano il pontile di rose . La sposa fece il suo ingresso attraverso l’arco dell’unione, camminando sul sentiero di petali rossi e accompagnata dalle danzatrici. Giunta al centro del prato, si inginocchiò di fianco all’uomo e alzò la testa sentendo che il padre si schiariva la voce. *

“Victorina, ti avevo detto che prima o poi ce l’avrei fatta”

* E il rito vero e proprio ebbe inizio. *

Dinanzi ai Cancelli di Nefer
“No. Non è casa. Avete ragione. E… avete combattuto bene. Siete riusciti quando anche la speranza sembrava perduta… avete salvato il Mondo. Ma è proprio per salvere questo mondo da sè stesso ancora una volta che il Vostro viaggio finisce qui, dinanzi ai Cancelli della Dolce. Non ci possiamo permettere che qualcuno sappia… ed è natura di noi Mortali, prima o poi, parlare.”

*spade vengono smosse, il brusio aumenta*

“Potete deporre le armi e varcare i cancelli della Dolce, dove vi attende un’eternità di ricompense… o potete attaccare me e gli Inevitabili. Ma varcherete comunque i Cancelli, dopo la battaglia. A voi la scelta.”

*qualche momento di silenzio, poi il clangore delle armi che cadono a terra, e le figure sfilano alle spalle di Balthasar, seguendo gli Emissari*

“Non tu Aramis. Non ancora. Hai una cosa da finire prima… Paravèl ti sta aspettando.”

In mezzo al Mare – Sulla Salazar Velazquez
“Avete cavato qualcosa da loro?”
“No… non si ricordano nulla. Sostengono che un attimo fa erano nel loro possedimento, poi c’è stato un fulmine e sono ricomparsi sul nostro ponte.”
“Molto bene. Fulmini che teletrasportano persone, e questa nebbia maledetta che non ci fa ritrovare la rotta… torniamo a Damash. Così scaricheremo il… Legato Quinto Aquila, la sua famiglia e la sua gente e poi potremo ripartire. Non abbiamo cibo a sufficienza per gestire anche loro fino al Nuovo Continente.”
“Agli ordini, Ammiraglio!”

Corbridge
“Mia Regina, il Marchese MacNeil chiede udienza…”
“Così, senza preavviso?”
“Non avrei nemmeno notificato la cosa, mia Signora, se il Marchese non portasse con sè ciò che Cambria cerca disperatamente di ritrovare da anni…”
“… Illuminatemi, Ciambellano?”
“La Spada, mia Regina. La Spada è tornata a Corbridge. Il figlio del Marchese MacNeil l’ha riportata a casa dal Nuovo Mondo.”
“Perchè non sono stata informata del ritorno del Conte William? Come ci è sfuggito?”
“Non lo so, mia Regina… ma il Marchese è solo. Forse è stata affidata a una staffetta…”
“Fatelo passare.”

Nel Limbo
“…e questo è quanto, Brynjar. Mi dispiace, amico mio…”
“Quindi… fammi capire… ho contribuito al fatto che la V Spedizione non mandasse tutto a puttane e i Nove si salvassero…”
“Corretto.”
“E ora devo morire e andare in questa specie di Paradiso di Nefer…”
“Si…”
“… e quindi niente Corte d’Acciaio per me. Non diventerò mai l’Alto Sacerdote di Cromer come sognavo.”
“Temo di no.”
“Capisco… ma, se proprio non si può fare diversamente…Hai detto che posso andare subito da Nefer o prima posso picchiare gli Inevitabili… e posso picchiare anche te?”
“Si. No… dai Brynjar… no… sii ragionevole…”
“Tira su quello scudo Balthasar… sta zitto almeno l’ultima volta e combatti!”

Nel peggiore bar di Damash
“Quindi hai un lavoretto facile facile per noi…  ma non ti ho mai visto da queste parti… come faccio a fidarmi di te? chi mi dice che non ci fregherai sul più bello?”
“Amico mio… queste monete d’oro dovrebbero assicurare la fiducia tua e dei tuoi amici. E ricorda, Stefano Dalla Croce ha una sola parola…”
“Affare fatto! Ti troveremo questo… Capitano Malatesta…”
“Bravi. Io e lui abbiamo un appuntamento urgente…”

Nel mondo di Victoria
“E questo? Secondo te cosa fa questo?”
“Non lo so… assaggialo!”
“Dici?”
“Ma si, che problema c’è… dammi qua!”
“GWEN! NO…”
“Ma si… sono già morta una volta, mica muoio di nuovo!”
“Ecco, mi sembra un buon proposito… com’è quell’erba?”
“Buona. Sa di frutta… con un retrogusto di pollo.”
“… di… pollo?”
“Probabilmente era una pianta carnivora. Assaggia! Il tuo composto come procede?”
“Sembrerebbe bene… sono pronta per gli alambicchi. Hai ragione… sa di pollo…”
“Basta mangiare senza invitare, voi due…. Forza mia cara, metti tutto a distillare e seguitemi… io e Clara abbiamo da mostrarvi delle cose che vi piaceranno!”
“Certo, Dottor Boyle!”

Arsia – Grande Tempio di Altasar
“Abbiamo scoperto qualcosa sull’obelisco comparso qui davanti?”
“Abbiamo qualche informazione, Alto Sacerdote. E’ il poema di un certo Bardo Miràl, che prosegue su tre fronti… sul quarto lato, v’è invece un elenco di nomi. Li ho trascritti, tenete.”


La terra trema dell’ultimo pianto

e del ricordo si permea il canto.

Sulle spire del vento si odan le gesta

dei forti che fecero la scelta.

Figli dei ghiacci e delle terre del fuoco

di voi canto la furia incontrastata

e dell’enorme spirito che nulla spezza.

Figli dell’acciaio e dell’inchiostro

di voi canto l’orgoglio e l’ingegno

che mai nessuno ha fermato neanche il tempo.

Figli delle dune assolate

di voi canto la conoscenza che vi abbraccia

la carta canta tra le vostre dita ed il filo di lancia.

Figli della pietra e del ferro

di voi canto i cuori valorosi

mai scalfiti come un’eterna fortezza.

Figli del vino e della spada

di voi canto la gioia mai spezzata

una lama finemente adornata che punge come una donna adirata.

Di voi uomini e donne,

le cui gesta cambiarono il mondo

ruggite leoni, siate orgogliosi, 

che il seme germogli

che fiorisca

poichè non verrete dimenticati

è una promessa.

Del Sommo Padre, oltre il lucente varco, si ode la voce

“a voi prodi prima di terminar il viaggio

offro ciò che più desiderate

mostrate con orgoglio la forza che possedete”

i volti della Guerra calcarono il campo soli

con un uomo con l’elmo di crini adorno e il manto bianco

e del Sommo Fabbro i prodigi di ferro plasmato,

terminando l’un l’altro le frasi spronaro i prodi guerrieri

che di forza e ingegno si armarono

 nobili cavalieri, brillanti spadaccini, ladri ,maghi, stregoni e sacerdoti

erano li riuniti sui volti di gioia dipinti solo sorrisi

 per rendere onore al più alto dono mai fatto

e

per chi delle battaglie stanco qui era giunto

dalla Dolce ricevette l’abbraccio più lungo

con la pace nel cuore si diresse nel luogo finale.

Delle spade risuonano i colpi feroci come le fiere,

nell’aria arcane parole modificano il creato,

le freccie come pioggia inondano il campo di battaglia.

Mai vi siete arresi anche alla fine,

di tutti i nemici affrontati sia con l’astuzia

che con la forza ed il fiato spezzato,

orgogliosi,

un’ultima volta voi avete mostrato

 la vera forza,

la vera furia,

il coraggio che ogni uomo serba nel cuore.

Voi che ora cadete come i petali di rosa

il vostro viso non di lacrime è intriso

ma di un sorriso splendente

un raggio del sole che la notte fende.

 

Solo le gesta un cantor può far ascoltare

e quando esse finiscono sulle strade esso deve tornare

nel cuore dell’uomo il coraggio attecchisce

come fiore pronto in primavera a sbocciare.

“Ricordatevi il loro coraggio” il vento sussurra

e il riposo ora loro accorda,

oltre i cancelli su bianche sponde e prati fioriti

giacciono ora i prodi.

Qui ora potrete riposare

il canto finisce

e l’oratore scompare.


Aramis Flamingo
Ginevra Winterchild
Ivan Potemkin
Jackob Redfield
Viviana Salpetri
Edmond Montero
Ishkra Zakharova
Matthias Lantieri
Ragnar dei Murugor Neri
Matias Serrano
Hjalmar dei Murugor Neri


“Basta così.”
“I nomi continuano, Alto Sacerdote…”
“… Accettiamo il dono dei Nove. Quell’obelisco è evidentemente li per restare… e quei nomi sono lì per essere ricordati. E ora andiamo, o tarderemo alla commemorazione dell’Alta Sacerdotessa Lucilla…”


Nel mondo di Sir Adam Blake
“… la Torre della Sanzionatura manda la propria resa e si rimette alle vostre illuminate decisioni sulle questioni di Necromanzia, Sir Blake.”
“Molto bene, deciderò cosa fare con loro in un altro momento… mandate a prendere tutti i libri della loro Torre e portateli a palazzo. Notizie dai confini?”
“La Massacratrice retrocede… mentre parliamo i vostri uomini mettono in sicurezza i nuovi territori, nel nome di Cambria…”
“Si… per Cambria…”

Arsia – Alto Collegio di Magia Imperiale
“E questo è quanto, Rettore.”
“Va bene, Nadezda. Farò interrompere le ricerche. I nomi di Maestro Heidelreich, Maestra Rochester, della signorina Salpetri e del Signor Lantieri saranno inseriti negli annali della Biblioteca, come caduti dell’Alto Collegio nel Nuovo Continente. Sigilleremo i loro diari e isoleremo i loro collegamenti magici, perchè nessuno li possa sfruttare.”
“Grazie, Rettore.”
“Cosa farete ora, Nadezda?”
“Devo andare a cercare mio padre e le mie bambine… vi darò mie notizie Rettore. A presto…”

Aleph
“Mi hanno detto che sono arrivate missive urgenti da Damash, Alì… qualcosa di grave?”
“Si e no. Tieni, Safira, leggi tu stessa…”
“… fitte nebbie bloccano le rotte verso il Nuovo Continente… impossibile proseguire… non possiamo risolvere con la magia?”
“… leggi l’altra.”
“… parte della popolazione comparsa improvvisamente sul ponte delle navi, nessuna spiegazione… ma? Cosa…?”
“Non lo so. Ma il Nuovo Continente sembra improvvisamente averci rifiutato. E fra i Nobili risbucati, tutti di provata fedeltà alle rispettive Corone e ai Nove, non ci sono notizie del Visir Umar… In compenso l’Emiro di Mansur Faisal è ricomparso nel nostro cortile. Morto.”
“… vuoi che io tenti di avere informazioni dai Grandi Templi?”
“Si. Forse sarebbe la cosa migliore…”
“Scrivo subito, Alì.”

Nel mondo di Helga
“… dai Alexander, muoviti! Il fatto di essere Capitan Arsia dovrebbe essere un motivo di maggior velocità, non una giustificazione nell’essere lento come una lumaca!”
“Ma Helga, non capisci… avevo visto una vena interessante di minerale nelle rocce e…”
“Si si… dai! Ci aspettano… saranno tutti già arrivati! Non è che possiamo ogni volta arrivare in ritardo… ho convinto Gwen a perdonarti, ma secondo me se tardiamo e facciamo raffreddare il pranzo rischiamo comunque che ti stacchi la testa!”
“E perchè dovrebbe staccarla solo a me?”
“Perchè io sono più simpatica e mi vuole più bene!”
“… dai, muoviamoci.”

Arsia
“Non è possibile che nessuno abbia informazioni. E’ inaccettabile!”
“Mio imperatore…”
“Mio imperatore un corno! Riconvocate gli Aidemar!”
“Stanno preparando i funerali del Tribuno Generale…”
“Non mi interessa… i morti possono aspettare! Il Patrizio Aidemar ha ricevuto un esercito, che almeno ha avuto la decenza di riportarmi, ma deve spiegare ancora perchè sia ricomparso su una nave senza apparente motivo! E non parliamo della ricomparsa del corpo del Tribuno Generale ad Arsia senza che nessuno abbia visto, sentito o percepito nulla! Esigo risposte! Mandate a chiamare anche i Legati Quinto Aquila e sua moglie Eva! Avevano dei territori, laggiù, sapranno bene come li hanno persi, per i Nove!”
“Eseguo, mio Imperatore!”

Torre Bianca
“… e oggi ricordiamo i nostri caduti. Onore al Maestro Lèon de Alicante. Onore al Maestro Don Yasir Joao Alvares. E onore al loro allievo, Matias Serrano, che per volontà di Maestro Lèon oggi nominiamo, in seguito alla sua morte, Maestro della Torre Bianca. Onore ai caduti nel Nuovo Continente!”
“Onore ai caduti!”

Nel mondo di Bah
“Siete pronti?”
“Pronti a seguirvi, Gasi… fino alla fine, fino alla nostra Ultima Alba!”
“Così sia allora. Appena entreremo ci verranno incontro… io e Virkokka sfondiamo, Chandra e Bah, voi attaccate con tutto quello che avete!”
“Agli ordini!”
“Pronti, Nizariti? Uno… due… ”

 

Nel mondo di Stark
* Aveva ipotizzato quale potesse essere il segreto del “mondo perfetto” di Morpheon, e ci si era avvicinato tremendamente. L’unica spiegazione plausibile a quella che altrimenti sarebbe stata un utopia, se non un paradosso. E poi Morpheon glie lo aveva rivelato poco dopo aver aperto il portale.
Certo, aveva anche tentato di convincerlo che ora non sarebbe stato più così, ma vedere le persone attraversare il portale ed addormentarsi era abbastanza eloquente.
Sospira e getta uno sguardo agli altri, che stanno attraversando il portale per il vecchio mondo. Infondo, sempre meglio dormire e sognare, che vivere in un mondo dove sarebbe stato cacciato come eretico e, nel migliore dei casi, in fuga per tutta la vita.
Porge il braccio di Helga e sente la stretta della donna tanto forte che prima dell’operazione gli avrebbe fatto parecchio male, forse addirittura lasciato dei lividi.
Mette su un leggero sorriso verso di lei, per rassicurarla, anche se dentro di lui aveva una tensione ed un ansia incredibili. Non sarebbe rimasto incastrato per sempre in uno stupido sogno, non lui. Aveva superato cose ben peggiori di un sogno-prigione. No, avrebbe trovato il modo di uscirne, a costo di scomodare l’Unico Dio stesso.
Inspira ed espira, trovandosi davanti al velo verde brillante del portale di Morpheon, voltandosi verso Helga. *

” A presto…”

* Sorride, prima di fare un passo avanti assieme a lei e crollare entrambi addormentati profondamente sull’erba.  Il mondo perfetto, ognuno avrebbe potuto costruire il proprio paradiso nel sogno.
No, non avrebbe mai accettato una finzione come quella. A costo di passare il resto della sua esistenza li.  Ma… Ma se avesse potuto usare il potere stesso di Morpheon contro di lui? Sapeva di avere dalla sua parte, se fosse stato necessario, il Guardiano ed il Tessitore, ma loro erano nel Limbo e non sarebbe stato facile raggiungerli, e sapeva di avere dalla sua parte la nuova Madre Natura. Ma non era ancora sufficiente.
Anni probabilmente sarebbero passati, anni durante i quali ben poco Alexander Stark si sarebbe goduto quel “mondo perfetto”, costantemente preso nel suo obbiettivo di aprire le pareti del sogno per uscire e tornare a svegliarsi, costantemente attento a controllare la sua mente per tentare di discernere le menzogne del sogno utopico.
Un mondo per lui perfetto gli si muoveva attorno, un mondo in cui aveva facilmente ritrovato Hellen, in cui stava insieme ad Helga, in cui i suoi studi ingegneristici procedevano alla perfezione e miglioravano incredibilmente, in cui aveva recuperato ogni conoscenza persa sull’ingegneria antica, studiandola assieme a Leonardus ed Ulisse, usandola per migliorare la vita alla gente rimasta al nuovo mondo e lui, personalmente, occupandosi di aiutare il più possibile coloro che sono rimasti fedeli all’Unico Dio, per tenerli uniti.  Ma tutto questo, solo di facciata.  Alexander Stark non avrebbe mai smesso di cercare un modo per svegliarsi dal sogno, passando la vita li dentro concentrandosi quasi unicamente a distinguere le falsità del sogno dalla Verità, obbiettivo dell’Unico Dio e che non aveva mai smesso di ricercare, riflettendo, testando, sperimentando per trovare il modo di svegliarsi… *

“Apri gli occhi, Stark… Buongiorno! Sei ancora qui. Come ieri. E il giorno prima ancora. Non sfuggirai mai dal mio mondo perfetto, Alexander… ma consolati, a differenza dei tuoi amici non ci starai per l’eternità visto che cerchi di combatterlo. Questi pochi minuti di veglia giornaliera non servono solo per ricordarti che nessuno può battermi… ma ti portano ogni giorno più vicino alla tua morte. Perchè in questi momenti tu invecchi, Alexander. E ora… sogni d’oro…”

 

Dicerie pre-live: Il Pomo della Discordia

pomio discordia

Il Pomo della Discordia

“La più grande ballata epica mai narrata… che nessuno mai sentirà” – Bardo Paravèl, 2417
17 – 18 Giugno 2017 Forte Gisella (Verona)

PRIMA TORNATA

V Spedizione – Tende Mediche
“GWEN! Non hai piantato altre bambine pianta vero?!?”
“No Maestra, non che io sappia almeno!”
“E allora che diamine si sta muovendo nella serra?”

V Spedizione – Limitare degli accampamenti
“Rabb che è quella faccia? Qualcosa da segnalare?”
“No, Thomas, tutto in ordine. Solo… da quanto tempo è che la nostra barda non si vede?”
“Ma chi, Paravèl? Non la vedo da prima dell’attacco. Borbottava qualcosa su un ladro, pare. Come mai me lo chiedi?”
“Perchè ho trovato questa…”
“Ecco. Fantastico. Ci mancava solo questa!”

Tra le Nebbie
“Alliandre è pericoloso star qui”
“Tranquillo Antonio, non corro alcun rischio al momento”
“Hjalmar mi ha minacciato sai? Se ti succede qualcosa, ha detto che mi scuoia vivo”
“Sciocchezze. Li vedi? Laggiù?”
“Si certo. Sono così tranquilli, quasi…quasi pacifici oserei dire”
“Esattamente, compiono l’ultimo viaggio. Credo che le luci in lontananza siano i due Emissari”
“Dici che ci vedono?”
“Penso di si, ma hanno altro da fare. Comprendi ora perchè non ho nulla da temere?”
“Credo di sì, è che viste le ultime ondate ero preoccupato ma devo ricordarmi che gli spiriti non sono tutti uguali”
“C’è dell’altro. Ho una teoria ma richiede un viaggietto…”
“Non vorrai… hai avvisato qualcuno? Aramis? Balthasar? L’Alta Sacerdotessa?”
“Ovviamente no, su andiamo. Abbiamo molto da fare!”

V Spedizione – Tende dell’Emiro
“Come sarebbe a dire che non trovate mia moglie, razza di incapaci?”
“Ci d-dispiace, Emiro. L’abbiamo cercata dappertutto ma sembra svanita nel nulla!”
“Siamo in una fottuta bolla… cercate meglio!”
“Abbiamo subito molte perdite nell’ultimo attacco, signore. Ci sarebbe l’eventualità che sia m-”
“Se ci tieni alla tua testa, non finire quella frase. Andate e riportatela a me!”

V Spedizione – Tende Mediche
“Oh, eccoti Gwen. Mi hai portato tutto?”
“Si professore, è in queste due provette.”
“Bene. Molto, molto bene. Ci siamo quasi direi. Prendi carta e penna, mia cara… serve che tu trovi delle cose per me”
“Certo, Professor Harrenaus”

V Spedizione – Tenda del Conestabile
“Ma da quanto tempo è che non esce da li?”
“Un sacco. Ma pare che la questione sia particolarmente spinosa”
“Amico, siamo nel fottuto Limbo. A chi vuoi che importi che legge seguire? Moriremo tutti! chi se ne importa!”
“Moriremo rispettando le regole! Vi sembrano discorsi da fare? Siete Gendarmi della Compagnia!”
“Conestabile Lavazza, io…”
“Non ho intenzione di ascoltare altre fesserie che richiederebbero sanzioni e rapporti da scrivere… trova la mia segretaria, forse ho trovato la giusta interpretazione!”
“Come vi ho detto, la Signorina non è reperibile al momento”
“Perchè devo fare tutto io? Non si può avere il personale formato di una volta? Chiedo troppo?”

V Spedizione – Accampamento Ibrano
“Ecco signore. Gli effetti personali del Khan Al-Dawla sono in queste casse.”
“Puoi andare. E non una parola con nessuno o ti troverò…”
“Non una parola Signore”
“Sparisci”

V Spedizione – Limitare degli accampamenti
“E questo è quanto, amico mio. Prima usurpano casa mia e le mie terre… poi mi trascinano con loro fino a qui. Che muoiano tutti, blasfemi e miscredenti che non sono altro! Avrò giustizia, in nome dell’Unico Dio, è una promessa! ”
“Beh, ci si può lavorare, Don Alejandro, ci si può lavorare…  in effetti ho degli amici che vi vorrei presentare”

Fra le Nebbie
“Ora che siamo amici te lo posso dire: trovo esilarante che proprio loro si siano fatti derubare da uno come… beh, come te
*lamento soffocato*
“Non fossi sicura delle mie capacità comincerei seriamente a pensare di essermi sbagliata, nell’arrivare a loro. Anche se beh, la traccia era chiara. Ma accusarmi poi delle gesta di un rubapolli come te? Questo è troppo. Non c’è più soddisfazione nel nostro lavoro, te lo dico io!”
*un altro lamento soffocato*
“Si, ho capito. Ti sto facendo aspettare troppo. Non avere paura, morire da spirito non dovrebbe essere così diverso dal morire e basta e per te non è di sicuro la prima volta, dopo tutto…”

V Spedizione – Tenda di Don Alvares
“Posso?”
“Rochester! Iniziavo a… oh!”
“Non un commento, Don Alvares. Mi è andata meglio del previsto”
“Capisco. Non pretendo di capire le leggi imperiali ma…”
“Ecco, allora non discutiamone, vuoi? Mi pare abbiamo abbastanza problemi dopo tutto”
“Si certo. Siediti, ti offrirei del vino, ma…”
“A quello ho pensato io”
“Ora si che si ragiona. Per un attimo pensavo avessi portato del the, in quel fiasco”

V Spedizione – Tenda della Maharani
“Non accetterò mai di star seduta a guardare mentre altri scelgono per me. Sotek o Unico Dio, presente o meno, non rinnegherò i principi con i quali sono cresciuta. Io sono una guerriera e combatterò…”
“Ma, mia signora…”
“…a costo di uccidere con le mie mani ogni singolo individuo presente e berne il sangue. E se quando avrò finito non resterà altro che polvere, così sia!”

Fra le Nebbie
“Kovoc… Lui non verrà. Non verrà più. Vieni con me. abbiamo un’altra possibilità”
“No. Non v’è altra possibilità. Non c’è mai stata. Se Roth ha fallito, non v’è più nulla. Siamo condannati”
“Kovoc…”
“Vattene ora. Le nostre strade si separano qui”

Dicerie post-live: “Il Ponte dei Sospiri”

sfond

Dicerie post-live : “Il Ponte dei Sospiri”
Sabato 15 Aprile
Spazio Mast – Rho

 

PRIMA TORNATA

 

V Spedizione – Tende dell’Inquisizione
“… che succede ancora? Perchè così trafelata, mia cara?”
“Ho bisogno di dare confessione ufficiale all’Inquisizione, Maestro.”
“… Ossia?”
“Senza saperlo… perchè non potevo nemmeno immaginare fosse possibile una cosa del genere… l’ho fatta grossa. Enorme.”
“Entrate, Maestra Rochester. E sedetevi.”

Da qualche parte
“… ma veramente hanno chiesto come è fatto un pomo?”
“…”

V Spedizione – Accampamento della Grande Madre

“Plasmo l’arcano sapere… TAGLIO SPIRITUALE! Ariella… la runa! Al volo!”
“Presa! E ora fatevi sotto, luridi fantasmi… finalmente si gioca ad armi pari!”
“Katya, mio marito è sempre in piedi?”
“Lo vedo! Raggiungerlo è un’altra faccenda però!”
“Ci penso io… non morirà di nuovo! Plasmo l’arcano… e ora che nuova diavoleria è questa?”

V Spedizione – Tende Alchemiche
“Bene… innestato. E ora stiamo a vedere!”
“Se qualcuno può farli ricrescere anche nel Limbo, quella sei tu Gwen… e ora speriamo solo che Lev non si ricordi improvvisamente dei suoi archi di tasso!”
“Continuo a pensare che quell’albero di Tasso lui l’abbia perso tanto, tanto tempo fa…”
“E allora ottimo! Possiamo occuparci del prossimo problema pressante!”
“Il Dottore non è ancora tornato?”
“No!”
“Andiamo…”

V Spedizione – Accampamento Cambro
“Plasmo l’arcano sapere, TAGLIO SPIRITUALE! TAGLIO SPIRITUALE! TAGLIO SPIRITUALE!”
“Sorella… indietro! Ripiega!”
“Ripieghiamo? Dove, Signore? Non so se vi siete accorto ma siamo LEGGERMENTE bloccati qui! Attento!”
“Giu! Plasmo l’arcano sapere… TAGLIO SPIRITUALE! Aileen, hai frecce? Io sono quasi a secco!!”
“Tieni! Ma quanti sono? Sanzionatore? Un aiutino?”
“Un attimo… sono da voi… Plasmo l’arcano sapere, Ago degli spiriti! Fuori dai piedi! E ora… Plasmo l’Arcano Sapere… TEMPESTA SPIRITUALE!”
“Grazie, Sanzionatore. Veloci, prima che tornino… riorganizzare le linee! Ma… cos’è quel bagliore?”

V Spedizione – Accampamento Vallardo
“… e Matias mi prega di farvi sapere che, a quanto pare… ci siamo portati anche Don Alejandro nel limbo.”
“Chi?”
“Il traditore, Lorencillo… ma non avevamo risolto la cosa?”
“A quanto pare aspettavano un vostro ordine diretto, Donna Lèonor…”
“Ma… ma… perchè non ascoltano mai quando parlo?”

V Spedizione – Accampamento Ibrano
“I feriti, qui! Ce ne sono altri?”
“No, Maharani, Ashur sta tenendo indietro gli spiriti e siamo riusciti a recuperarli…”
“Bene. Attingo al potere dell’acqua, GELO GUARIGIONE RAGGIO 5! In piedi e armi alla mano, a farvele spalmare da Ankita! Qualcuno ha trovato il Maestro Sadiky? Perchè sarebbe molto utile in questo… dove sono finiti tutti?”
“Non ne ho idea, Maharani… ma qualsiasi cosa sia, sembrerebbe siamo salvi…”
“Saremo salvi quando avremo respinto con certezza il nemico. Armi pronte… finchè ci saranno quelle nebbie, non saremo al sicuro! Quanto detesto non riuscire ad aiutare in combattimento!”

V Spedizione – Tende Mediche
“…e quindi, questo è quanto, Dottor Cottle. O la gravidanza è molto agli inizi, e da un esame superficiale non mi è stato possibile rilevare nulla… o la signorina è effettivamente incinta di qualcosa di irregolare.”
“Di irregolare?”
“Boh… parlavano di corteccia d’albero, robe del genere.”
“Un parassita? Interessante… Franz, mi sa che è roba tua!”
“Dici, Waldy? Non so…”
“Ho detto forse, non ne sono sicura. Per questo volevo un consulto! Anche perchè la paziente è piuttosto come dire… restia a farsi visitare…dice che non possiamo capire… ”
“E allora mettetevi comoda, signorina Ankita. Non obblighiamo nessuno a farsi salvare la vita, da queste parti… Selezione naturale!”
“E poi… al massimo possiamo sempre studiarla da morta!”

V Spedizione – Accampamento Vallardo
“Capitano Malatesta, ne avete un po’ anche per me di quell’intruglio che avete spalmato sui vostri coltelli? La spada Belasco ha incredibilmente qualche problema contro i fantasmi!”
“Don Belasco, ma quale intruglio? State dietro di noi! Plasmo l’arcano sapere, Barriera Prismatica! Plasmo l’arcano sapere, Turbine degli Spiriti!”
“In nome di Apshur, Schivata Divina! Capitanooo? Lo portate indietro?”
“… e anche voi, Donna Lèonor, indietro! Non abbiamo proiettili adeguati a questo scontro! Dietro!”
“Detesto indietreggiare, Don Mesa! E poi… ”
“Cosa è stato? E dove sono finiti tutti quegli spettri?”

V Spedizione – Accampamento Imperiale
“Serrare i ranghi! Chi ha avuto le armi cosparse di polvere eterea nelle prime linee! GWEN! Le munizioni per i cannoni? Sono idonee ora?”
“Ci siamo quasi, Tribuno Generale! Ci siamo quasi! Maestra Clara, avete fatto?”
“Tuuutto prontissimo, ora possiamo scappare?”
“Si che potete… Voi due, indietro! Leonardus, è carico?”
“Pronto a sparare Signore!”
“Allora, al mio tre… ”
“Ehm… dove sono finiti tutti improvvisamente?”

Dicerie pre-live: Il Ponte dei Sospiri

Dark-original-works-of-art-psychedelic-horror-font-b-ghost-b-font-font-b-forest-b

Dicerie pre-live : “Il Ponte dei Sospiri”
Sabato 15 Aprile
Spazio Mast – Rho

SECONDA TORNATA

V Spedizione – Limitare dell’Accampamento

“Oh! Sei tornata Signorinella. Hai trovato la dinamite?”
“No, nessun ingegnere a disposizione, mi dispiace.”
“Faremo senza. Nel frattempo, guarda la nebbia alla tua destra”
“E’ nebbia…”
“Fissala”
“Per tutti gli spartiti musicali!”
“Già. Fa così da ore… ciclicamente. Si muove fra le nebbie qui intorno e cerca. Come noi.”
“Ma come noi non possiamo uscire, non potrà entrare, no?”
“E chi può dirlo…”

V Spedizione – Accampamento Cambro

“Visto, Argyle! Plasmo l’arcano sapere… Statua di Ghiaccio!”
“Woo! Aileen, parliamone… non potevo saperlo!”
“Non hai appena schivato quella freccia…  Dai te le cerchi…”
“Thomas… ci sei anche tu!”
“Eh si. Non ti siamo mancati?”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“Tutto qui? Nient’altro?”
“No ce n’è anche per Voi, Don Alvares… da parte del Vostro collega.”
“Mh. Vedremo. Che hanno detto della nostra idea?”
“C’è un risvolto interessante, metto su l’acqua del the e vi racconto”
“Del the? Cosa vi ha fatto di male il vino, Rochester?”

V Spedizione – limitare delle nebbie

“Eccomi Alliandre”
“Antonio!”
“Mi hanno mandato a chiamare con urgenza, è successo qualcosa?”
“La riunione indetta da Aramis è stata lunga e devo farti un piccolo resoconto ma non è accaduto nulla di preoccupante. Riprendi pure fiato”
“Meno male! E quello cos’è? Un anello? Da quando li metti? Fa un pò vedere!”
“Eh? No! Ti sbagli!”
“Non nasconderti!”
“Abbiamo questioni importanti di cui parlare!”
“Non ne dubito ma abbiamo tempo, no? Sei rossa come un peperone, siediti e inizia a parlare o andrò da tua sorella…”

V Spedizione – Limitare dell’Accampamento

“Tutta questa nebbia inizia a darmi sui nervi.”
“Perchè?”
“Perchè mi è appena sembrato di vederci una faccia familiare”
“Eh? Davvero?”
“Lascia perdere”

Oblast di Ivika

“Nessuna notizia utile ancora, mi spiace.”
“Però mio genero ha stile, bisogna ammetterlo. Non è da tutti uscire da una bilancia con la suocera per poi sparire di nuovo,  stavolta con moglie, figlie e cognate. Manda degli uomini all’Oblast delle Lingue Arse, sia mai che ne approfittino per usurparlo di nuovo…”

V Spedizione, tenda di Balthasar

“Non sei soddisfatta, Lucilla?”
“Sono perplessa”
“Sì ti capisco, è una situazione che non mi aspettavo nemmeno io”
“Anche la posizione della Confraternita?”
“Mah, non sono…del tutto sorpreso, in un certo senso”
“Non so cosa pensare al riguardo. In realtà molto di quello che stiamo vivendo mi porta ad avere molte più domande che risposte”
“Sono certo che al momento giusto, saprai cosa fare”
“Lo spero, ti lascio meditare. A più tardi”


V Spedizione – Tende Mediche

“Allora, ti sei ripreso mio caro?”
“Completamente. Le alchimiste sono state molto gentili… dopo aver bevuto i loro ritrovati e una bella dormita, finalmente non sento più la necessità di parlare in rima”
“E meno male, perchè dobbiamo discutere di una cosa importante”
“Sarebbe?”
“Il mio allievo”

Castrum della Morte – Palazzo dell’Inquisizione

“Altri dispacci da Arsia, Signore”
“Aggiungili alla pila. Il Grande Tempio? L’Alto Collegio?”
“La moglie del Tribuno Aidemar, Signore. E il Grande Tempio, di nuovo”
“Come se trovare l’Alta Sacerdotessa di Freyre non fosse una nostra priorità! Notizie dai nostri inviati nei territori di Florentia?”
“Nessuna, Signore”
“Non possono essere svaniti nel nulla. Non possono!”

V Spedizione – Tenda della Confranternita

“Dobbiamo ucciderli tutti è l’unica soluzione possibile!”
“Calmati. Non uccideremo nessuno. Inoltre, sono ancora in tempo per capire”
“Sei sempre stato troppo buono per quel che mi riguarda, Gaspar”
“Forse hai ragione, ma io voglio credere che ci sia ancora tempo per farli ragionare, non è ancora tutto perduto”
“Non permetteremo che si ripeta un’altra guerra. Mi è bastata la prima”
“Non passeranno il limite ne sono sicuro”
“Anche io ne sono sicuro, non lo permetterei”

V Spedizione – Tende Mediche

“Gwen? Avevi bisogno di… quella roba non sta per esplodere vero?”
“No Alliandre, non esplode nulla,sto cercando idee per far sparire un occhio nero vecchio di anni. Fanno presto loro a dire: risolvi. Come dovrei fare a risolvere mentre sono chiusa nel Limbo senza la possibilità di avere erbe che non vengano dalla mia serra?”
“Ehm”
“Non è che ci ragioni con gli ibrani, eh. Vogliono tutto subito. Dovevamo attuare la soluzione di Viktor anni fa”
“C’è un motivo particolare per cui mi hai convocata, cara? O avevi solo bisogno di parlare?”
“Si tratta dei bambini”

Colonia delle Rocce Nere

“Patrizio Aidemar, un messaggero dal Grande Tempio di Arsia ha portato questo per voi”
“Dammi qua… per i Nove!”
“Signore? Ordini?”
“Prepara gli uomini, marcia forzata verso Nord! l’Alta Sacerdotessa di Freyre è sparita, insieme alla V Spedizione.ì”
“Ma quindi, anche Vostro padre!”
“Si. Anche mio padre. E la situazione non migliorerà finchè starai qui a fissarmi impalato. Pronti entro un’ora! MUOVERSI!”

V Spedizione – Accampamento Vallardo

“Non è carino aggirarsi fra le ombre in un accampamento che non è il proprio, ve l’hanno mai detto?”
“Capitano Malatesta! Buona sera”
“Buona sera a voi, Argyle. Siete molto ricercato nell’accampamento cambro, lo sapete?”
“Ehm, suppongo che non fare sapere ad Aileen che sono qui mi costerà parecchio, vero?”
“Troveremo un accordo, troveremo un accordo…”

Capitaneria del Porto di Damash, 2416

“Aggiornamenti?”
“Guardi lei stesso, Signore. Dopo quel lampo bluastro accecante, una luce sempre più insistente si dipana dal Faro del Vento di Levante”
“Che Apshur ci aiuti!”
“Signore?”
“Corri, manda un messaggio al Priorato delle Maree, che mandino qualcuno a verificare… e dai avviso al Campione del Roya di aumentare la sicurezza a Palazzo. Se le leggende sono vere, una minaccia imminente incombe su di noi”

V Spedizione – Accampamento Cambro

“E comunque da quì…”
“Ho capito! Ne prendo atto. Ora riposa… ho bisogno che tu sia operativa, Aileen”
“Riposerò quando avrò stanato Argyle. Ah, prima che mi dimentichi, tieni”
“E questo cosa dovrebbe essere?”
“Quello che dovevo andare a prendere con il solito gruppo, prima che scatenassero in me propositi omicida. Ne manca solo uno adesso e avrò finito la cerca.”
“Questo ci ricorda che dobbiamo trovare il sistema di riportare a Corbridge ciò che appartiene di diritto a Cambria”
“Lo so, William. Troverermo il modo”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“Potrebbe funzionare. Anche se… ci costerà”
“Lo so. Ma ci sono sacrifici che vanno fatti, Don Alvares. E prima che vi facciate strane idee, non avrò un altro Maestro della Torre Bianca sulla coscienza. Stavolta insieme, o nulla. Facciamo quello che dobbiamo fare e risolviamo il problema alla radice. Non moriranno altri innocenti per i deliri di qualcuno”
“Ne riparleremo, Rochester. Per ora dividiamoci il lavoro”

V Spedizione – limitare dell’accampamento

“Tutto bene, Alliandre? Ti vedo pensierosa”
“Sto riflettendo”
“Guardando nella nebbia?”
“Ah…immagino che tu non li senta
“Cosa?”
“Le creature che popolano il Limbo””
“Ma è tutto così silenzioso!”
“Non siamo soli in questo luogo, anzi…direi che siamo circondati”

Fra le nebbie

“… vicini… sono vicini… i miei tesori… sono tornati per riunirsi a te, tesoro. Perchè i tesori sentivano la mancanza del tesoro… e io farò di tutto per riunili. Oh si!”

 

Dicerie post-live: Il Santuario

U7rb02o

Dicerie post-live “Il Santuario”
21/22 Gennaio 2017
Villa Alberoni, Veano


PRIMA TORNATA

Arsia – Alto Collegio di Magia Imperiale

“Non è possibile che spariscano due Maestre, un ex-professore attualmente Arcanista e due allievi e nessuno abbia sentito o visto nulla! Insistete perchè la VI Spedizione mandi notizie più dettagliate e avvisate il Palazzo dell’Inquisizione al Castrum Della Morte! I nostri medaglioni non mentono! Se non riusciamo a localizzarli deve essere successo qualcosa di serio per forza.”
“Si, Rettore”

Damash – II mese anno 2417

“L’avanguardia della VI spedizione riferisce di aver raggiunto senza problemi il palazzo nobiliare e di averne preso possesso senza nessuna resistenza. Florentia è stata ricondotta sotto la corona del Roya”
“Tracce della V Spedizione? Don Belasco e la mia cara Lèonor erano notevolmente in vantaggio, sarebbero dovuti esser già li…”
“No, Royna Madre. Il Palazzo era deserto. Probabilmente la V Spedizione si è allontanata subito dopo averlo liberato”
“Lèonor non abbandonerebbe mai qualcosa affidatole dal Roya e Ariana con lei. Speriamo la VI ci dia loro notizie quanto prima”

Plexarass – Torre della Sanzionatura

“Ancora nulla?”
“No Signore, nessuna traccia nè di Debusquer ne di Sir Blake. Finora tutti i rituali di divinazione hanno fallito nel rivelare la loro posizione, così come quella del Conte MacNeil”
“Continuate a cercare… e mandate esploratori verso Florentia. Non possono essere spariti nel nulla!”

V Spedizione – limitare dell’accampamento

“Tanto non si esce! Mettiti il cuore in pace…”
“Io sono V, Signorinella, nessuno mi tiene prigioniero, nemmeno queste nebbioline fetide!”
“Puoi continuare ad andare alla carica anche dopo aver brindato con me… è roba buona, dono dei vallardi…”
“Mh… e a cosa vorresti brindare esattamente, signorina?”
“A quello che sarà il più grande componimento bardico della storia… che probabilmente nessuno ascolterà mai. Ma darà ai versi miei e dei miei compagni un tono ancora più epico”

V Spedizione – Tende dell’Inquisizione

“Sai perchè adoro i bugiardi?”
“No, Magister.”
“Sono quelli che implorano per primi pietà e con i quali mi diverto coi ferri del mestiere”
“S-ignore… smetta di stringere la lama… signore, sta perdendo sangue”
“Perdonami. Ehm ehm. Manda un messaggio attraverso un nostro sacerdote”
“Cosa volete che scriva?”
“Liberate Shwartz”
“Ma signore, è una bestia feroce, truciderà i nostri”
“Sì, ma truciderà anche i loro”

Tenda dell’Alto Collegio

“In soldoni no, non credo che nemmeno la Torre Bianca custodisca alcun sistema per andarsene da qui. Era materia Nizarita”
“E per quel poco che se ne sa, per altro, i loro sistemi si basavano su Essenza Abissale, quindi saremmo punto a capo.”
“Vero anche questo. Rochester, tu hai avuto fortuna con la Biblioteca dell’Alto Collegio?”
“Non ancora. Sto surriscaldando così tanto il mio Diario che comincio a credere andrà a fuoco”
“E allora mi congedo, nel frattempo. Ho molto a cui pensare… temo di avere Necromanzia in casa…”
“Figurati… a dopo Roland”
“Noi che facciamo, Rochester?”
“L’unica cosa che possiamo fare. Ci prepariamo e li addestriamo… perchè siano pronti a tutto”
“Vado a prendere del vino, sempre che ne sia rimasto…”

Accampamento Vallardo

“Capitano Malatesta, notizie?”
“No, Don Belasco. Gli esploratori cambri stanno impazzendo, ma non c’è modo di allontanarsi da qui. Siamo in trappola”
“Capisco. Mettiamoci comodi allora… quanto meno chiunque ci abbia trascinato qui ha avuto il buongusto di smaterializzare anche le cantine del palazzo di Florentia. Finchè c’è vino, c’è speranza!”

A ridosso delle nebbie

“Aileen… Aileen? La smetti di comparire e sparire ad intermittenza? Non funziona!”
“Ci deve essere un sistema per uscire di qui!”
“Non lo troverai di sicuro continuando a cercare di teletrasportarti!”
“Notizie dagli altri? Rabb è riuscito a trovare un varco nelle nebbie?”
“No… anche lui dopo pochi minuti che lascia l’accampamento sbuca in un altro punto”
“Al diavolo. Continuiamo a cercare una breccia. E… Thomas?”
“Si?”
“Hai trovato Argyle?”
“Non ancora ma non può uscire, per cui è solo questione di tempo. Lo troverò prima o poi”

V Spedizione – Tenda della Maharani Unna

“Non c’è altro?”
“No Maharani, vi ho detto tutto”
“…”
“Mia signora! Cosa fate? Rivestitevi!”
“La cassa. Subito. Poi brucia queste vesti”
“Cosa…cosa intendete fare?”
“Ciò che ho sempre fatto, rispettare la legge della forza e stare al fianco di mio marito. Voglio proprio vedere chi oserà darmi ancora dell’eretica”

Tende Mediche

“Beva questo, forza!”
“Non capisco tuttavia, poniam fine alla mia agonia!”
“E’ così carino però mentre parla in rima! Non possiamo tenerlo così?”
“Non credo sia il caso Maestra Clara. Coraggio, Signor Bardo… fra poco andrà tuuuutto bene! Al massimo avrete qualche ciocca colorata in più nei capelli. Ma che sarà mai!”
“Che sarà mai? Non siamo un circo itinerante! Basta rime e basta fenomeni da baraccone!”
“Ehm, subito dottoressa Meier”

Quinta spedizione, Tenda della Confraternita della Stella del Tramonto

“Ti ho già detto che la Confraternita non si schiera.”
“Noi siamo fedeli agli Dei”
“Noi siamo una Scuola votata alla Conoscenza, ecco cosa siamo”
“Nessuno  aveva mai parlato di necromanzia legalizzata prima d’ora, questi sono crimini molto gravi e proprio tu, dovresti saperlo meglio di tutti!”
“Non osare urlare con me, io ho fondato questo circolo di sapienti”
“Io sono fedele agli antichi, ai dettami della fede, sono un Etajir, il mio compito e sorvegliare il nostro popolo e gli ibrani si sono smarriti. Sarò dolore, sarò penitenza, sarò morte se necessario ma io non mi muovo dalle mie convinzioni”
“Dammi il tuo sigillo, da questo istante non sei più un Maestro della Confraternita”
“E sia.  Addio amico mio”

V Spedizione – Intorno al fuoco

“.Perchè non vi vedo agitati?”
“Perchè non ce n’è motivo, Ariana. I Nove sono con noi, Nefer è con noi e nulla ci farà del male”
“Non ho la pretesa di ragionare come un Sacerdote di Nefer, nonostante i  miei… natali… ma non dovrebbero preoccupare anche voi le nebbie del Limbo che ci circondano?”
“Non ti preoccupare sorella mia, le Nebbie non arriveranno a crearci problemi”
“Se lo dici tu… però mi farebbe piacere se foste entrambi un pò più chiari. In materia di limbo e spiriti non c’è nessuno più esperto di voi Purificatori o sbaglio?”
“Non sbagli, mettiti comoda, potrebbe volerci un pò”

 

 

Dicerie pre-live: Il Santuario

il-santuario-sfondo

Dicerie pre-live “Il Santuario”
21/22 Gennaio 2017
Villa Alberoni, Veano


SECONDA TORNATA

Castillo di Florentia -Avanguardia della V Spedizione

“Posso dire che il piano non mi piace Fields?”
“A me lo dici? Ti ricordo che ci ho quasi rimesso la pelle la scorsa volta… ma non so che altro inventarmi. Thomas, tu e Argyle prendete la zona ad est del valico e vedetevela con gli esploratori che pullulano. Io e Rabb andremo a prenderci la rivincita coi sacerdoti di Selles ad ovest… e il Capitano Malatesta nel frattempo fa passare il resto del gruppo.”
“Odio Florentia.”
“Anch’io Rabb, ma questi sono gli ordini. Forza uomini, in marcia!”

Califa di Ibra – Confraternita della stella del tramonto –

“Maestro fermatevi. Non potete partire. Non abbiamo completato l’addestramento”
“Hai ragione. Rispondi alla mia domanda. Cosa fa di un uomo, un mago?”
“Il suo grimorio.”
“Esatto. Ora dimmi. Cosa rende un mago, un potente mago?”
“La ricerca della conoscenza.”
“Proprio così Yusef. Plasmo l’Arcano Sapere TELETRASPORTO!”

Contea di Plexarass – Sede della Sanzionatura

“Ed eccola qui. Prova a brandirla, Debusquer”
“Vediamo… per i Nove, che diavoleria è mai questa?”
“Te l’avevo detto. Pensi di poter fare qualcosa? Non posso levare energie alla bonifica della Torre…”
“Si, penso di sapere a chi affidare il compito”

V Spedizione – Concilio Nobiliare

“Quindi fate quello che volete, basta che la V Spedizione esca dai miei territori!”
“Emiro, capisco che le prove di questo Morpheon vi abbiamo innervosito, ma…”
“No, Tribuno generale, non capite. Da quanto tempo è che non vi fanno rapporto i vostri?”
“Non credo siano affari che vi riguardano…”
“… e soprattutto non credo sia il modo di aggredirci fra noi”
“Eccone un altro che ha uomini che si prodigano negli aggiornamenti. Grazie della conferma, Conte MacNeil”
“La percentuale di aggiornamenti ricevuti da ciascuno di Voi non è oggetto della riunione, Emiro…”
“Grazie Conestabile. Faisal, visto che invece io e Lèonor capiamo i vostri tormenti, a differenza degli altri… accettiamo il vostro appoggio nello spostarci verso i territori del Roya. Lev?”
“… posso ricordarvi che il Boiardo risulta agli atti ancora defunto? Dovrebbe votare la Boiarda, per correttezza…”
“Si Conestabile, lo so. Ma… vi posso assicurare che mia moglie non avrà problemi a darvi supporto, quindi la Grande Madre vi appoggerà, Belasco”

V Spedizione – Accampamento della Grande Madre

“Ho ricevuto il messaggio… lui dov’è?”
“Di qui, abbiamo dovuto neutralizzarlo”
“Ma che cavolo… Arkady, calmati… sono io… ora ti toglio il bavaglio… però mi prometti di stare buono?”
“…”
“Bravo… ecco, si può sapere che ti prende? Dicono che tu sia un pochettino… strano…”
“Strano non sono, Paravèl mia cara. Rivivo, bensì, ed è cosa assai rara!”
“Se stai cercando di ipnotizzarmi smettila subito o ti imbavaglio di nuovo. Smettila con la rima… subito…”
“Nessun danno ad alleati, mi libererei piuttosto di siffatti screanzati. Legare un bardo, che vil impresa. Loro meriterebbero di essere costretti alla resa!”
“Oh Dei, fai sul serio?”

Castillo di Florentia – Avanguardia della V Spedizione

“Fields! Ti cercano!”
“Chi… ah, siete voi”
“Si mia cara… sono io”
“E voi non comparite mai per caso… venti favorevoli vi portano fin qui?”
“Puoi ben dirlo, Aileen, puoi ben dirlo. Ho localizzato un punto interessante… Vieni, te lo mostro sulla mappa”

Luogo remoto

La diplomazia ha fallito. I mortali non hanno compreso.
Avete sempre usato la logica. Ma la nostra logica non è come la loro.
L’unico essere che abbiano mai veramente temuto era Nakar-Gar, il mio campione.
Nessuno è riuscito nell’intento. Alcuni ci hanno sfruttato. Altri ancora tradito.
Questa volta andrò anche io.
Colui che chiamano Araldo di Sotek.
I mortali mi hanno visto una sola volta.
E nessuno di loro ha potuto raccontarlo.

Nel Sogno

A volte dubito del percorso che ho scelto
A volte sento che i miei sogni sono tutti in attesa
Non c’è dubbio che questo mi renderà forte
Perché è la cosa più difficile che abbia mai fatto
Nonostante la sua crudeltà
Questo mondo mi sorprende sempre
Con quanto sia perfetto

Castillo di Florentia, Città di Nuova Doleno – Palazzo della Rosa

“Don Aleandro, gli esploratori hanno mandato un messaggio”
“E’ la V Spedizione?”
“Si, signore, sono entrati nel Castillo e si dirigono verso la nostra posizione”
“Bene, raduna le guardie e i capitani di ventura. Daremo loro il benvenuto che meritano. E tira fuori la colubrina”
“Sicuro signore? Conoscete le imprese della V ormai, non sono un nemico facile da sconfiggere”
“Non ha importanza! Non lascerò il mio scranno! Non ora che finalmente ho scoperto la verità! Se devo morire, morirò ma lo farò combattendo!”


PRIMA TORNATA

Corbridge, Tempio di Altasar
Venticinquesimo giorno del dodicesimo mese,  anno 2416

“E con gioia presento a Voi, Popolo di Cambria, sua Altezza Reale Alexia Sheryl Duncan, Regina di Cambria, Duchessa del Camber, Luce del Mattino, Faro dell’Est, Favorita di Selles e il suo sposo, il Principe Consorte, Patrizio Leonardo Altavilla. Che la benedizione dei Nove possa guidarli nel loro Regno! Lunga Vita alla Regina! Lunga Vita al Principe Consorte! Lode ai Nove! Onore a Cambria!”
“LUNGA VITA ALLA REGINA!”
“LUNGA VITA AL PRINCIPE CONSORTE!”
“LODE AI NOVE!”
“PER CAMBRIA!”

Oblast di Ivika – In una piazza
“L’avete servita per anni. L’abbiamo servita per anni! Ci ha guidato con furia e coraggio, spazzando via ogni nemico ci abbia minacciato. E dunque, onore alla Voivoda! Onore alla Grande Madre!”
“ONORE ALLA VOIVODA!”
“ONORE A IVIKA!”
“E ora… che resti in piedi solo il migliore! PER LA VOIVODA!”

V Spedizione – Retroguardia
“Ehi… e quello?”
“Soldato, va a chiamare dei medici! Ehi… amico… ehi… sembra svenuto”
“Ha le insegne del Roya! Fai avvisare anche il Capitano Malatesta, questo tipo sembra averne passate di tutti i colori per portare il suo messaggio!”

Fra gli alberi
“Guarda un po’ chi si vede… l’uomo che ha la forza degli Dei nelle mani”
“Ridi, ridi signorinella barda ma V è inarrestabile! Ci sono un po’ di disgraziati in meno nella Contea di Plexarass”
“Ho sentito, hai trovato qualcosa di interessante, mentre ci raggiungevi?”
“Ah si. Ho trovato un buco!”
“Quanto mi sei mancato…”

Califa di Ibra – Confraternita della Stella del Tramonto

“Non pensavo che qualcosa avrebbe nuovamente destato il mio interesse. Dopo la guerra, dopo tutta quella morte, non credevo che ci sarebbe potura essere un’altra scelta così importante”
“Maestro. Sembrate turbato da tutto questo”
“Ti sbagli amico mio. Non sono turbato. Ho semplicemente ritrovato la scintilla. Ho trovato la motivazione per destarmi dal torpore in cui questo mondo mi aveva confinato”
“Che cosa avete visto Maestro?”
“Nulla di definitivo. Ogni uomo ha la possibilità di compiere una scelta. Eppure la scelta più importante si può compiere solamente una volta nella propria esistenza. Io pensavo di averla già compiuta durante la guerra. Ma forse mi sbagliavo”
“Quindi cosa farete?”
“Tornerò nel nuovo mondo. Li troverò la risposta che cerco”

Contea di Plexarass – In un villaggio

“… fatevi avanti, miei Signori, nel mio canto trovate sollazzo.
Una stramba storia vi sto per narrare,
di Mamba Neri e del loro Pollo Pazzo
Oggi vi vado a raccontare…”

V Spedizione – Tenda del Conte MacNeil

“Fratello mi hai fatto chiamare?”
“Si.Ti sei fatta visitare?”
“Visitare? Per cosa? Sto benissimo!”
“Mi è giunta notizia che tu soffra di mal di testa persistenti… e che ora ci sia un ferito grave fra gli uomini”
“Non credo di seguirti…”
“Leggi tu stessa questo passaggio! Esigo spiegazioni sulla tua salute, perchè visto il resto delle notizie, mi servi efficiente come non mai!”

V Spedizione – tenda dell’Alta Sacerdotessa Lucilla

“Grazie di avermi ricevuto Lucilla”
“Balthasar, è un piacere e un onore”
“No, ti prego, alzati. Sono qui per uno scambio di idee e qualche consiglio”
“Mio consiglio? Non so come potrei…”
“Lucilla, tu sei molto saggia e molto capace, inoltre sei rimasta in contatto con la V e hai studiato in modo approfondito la situazione e le persone. Vedi,  ho pensato ad un nome per il posto di Alto Sacerdote del Nuovo Mondo. Ha molta fede, ma per gestire la situazione occorre anche l’esperienza di qualcuno che lo ha fatto per anni”
“Capisco”
“Io sono stato il mezzo che ha portato a questo, la persone faticheranno ad abbracciare quella che è la mia persona. Molti sono morti. I 9 mi hanno scelto è vero…ma non i fedeli. Occorre una figura a loro più affine, io fornirò aiuto a chiunque lo richieda…ma vorrei parlarne un pò con te. Da amici, da confratelli”
“Certamente, siediti pure, ho giusto del the caldo appena fatto”

V Spedizione – tende Vallarde
“… quindi non puoi andare”
“Capitano…”
“Vuoi veramente lasciare me e Don Belasco da soli allo sbaraglio? Lo sai che senza di te non resisteremmo due giorni! E Donna Lèonor?”
“Ma ti rendi conto… alcuni si erano nascosti dietro i costrutti di Zaccaria… erano disposti a tollerare quello schifo… per…”
“Bevi. Respira. E aspetta almeno notizie dalla Royna Madre”
“Va bene. Attenderò”

V spedizione – Retrovie
“Finalmente ti rivedo Folker. Non pensavo fossi ancora vivo…”
“Sono tornato per un motivo molto importante Volmar. Anche se te ne sei andato e non hai seguito la strada che ti ho indicato sei il miglior allievo che abbia mai avuto. Sei l’unico a cui posso chiedere questo”
“Di che si tratta Folker?”
“Ti ricordi cosa ti dissi oramai una decade fa? Che il fatto che tu sia venuto da proprio da me non era un avvenimento casuale”
“Certo che mi ricordo”
“Bene. Ora è venuto il momento di compiere quanto ti dissi quel giorno”
“Va bene amico mio. Sono pronto a fare quello che sarà necessario”
“Ricorda che sarà l’ultima volta che ci vedremo Volmar”

Confine tra sonno e veglia, ovunque
“Dunque come dicevi quando hai chiesto di rimare era vero…. da qui posso scrutare tutto!”
“Si ragazzo, da qui puoi vedere la parte più intima delle persone”
“Ovvero?”
“Qui prendono forma i desideri, le aspettative e le emozioni di tutti quanti, qui le loro menti trovano riposo, circondate da tutto ciò che creano per loro”
“Dunque qui ci sono tutte le risposte ? ”
“Si, oltre l’oblio del pozzo della ragione, un qualcosa che esula dal mondo fisico e materiale… qualcosa di molto più complesso”
“Ovvero?”
“Semplice ragazzo… la verità”

V Spedizione – tenda di Don Belasco
“Il messaggio è autentico?”
“Naturalmente Lorencillo, cosa ti aspettavi?”
“Chiedevo solo conferma mia cara, è una situazione piuttosto grave”
“Florentia va riconquistata e la follia di Don Aleandro fermata ad ogno costo, è alto tradimento!”
“Calma, calma, non possiamo certo partire adesso. Convochiamo i nobili e il signor Lavazza”
“A che scopo convocare Lavazza? Per firmare cinque copie a testa di un qualche documento? Non se ne parla proprio! Bisogna svegliare la Spedizione e mettersi in marcia!”
“Lèonor, siediti e bevi questo. Convocherò per domattina il concilio nobiliare, come abbiamo soccorso l’Oblast e la Contea, sicuramente andremo a portare la giustizia del Roya a Florentia ma serve un piano, gettarsi all’attacco così non ha senso”
“E va bene…”

Dicerie post-Live: Fede e Ragione

moon_in_dreamland

Dicerie post-live “Fede e Ragione
11-12-13 Novembre 2016
Villa Alberoni, Veano

V Spedizione, Tende Uffizio per la Purezza

“Un’altra notte insonne”
“Si, dopo quello strano sogno condiviso non sono più riuscito a riposare bene”
“Sogno ? mai avuto un incubo peggiore… per fortuna mi sono svegliato e tutto è tornato alla normalità”
“Cosa ti era accaduto Hans ?”
“Sul… sul mio braccio era spuntata una voglia da stregone!”
“Per fortuna era un incubo e nulla più”
“Già, ringraziando gli Dei ”

Ducato dell’ Horshire, pomeriggio

“Dovete sapere figlioli che la signora della caccia ha anche il controllo su…”
“Maestro! Scusatemi, è importante!”
“Alan, ti sembra il caso di interrompere la lezione? Non passerò sopra questa mancanza di rispe..”
“Dal Faro di Selles! Una Luce accecante! Venite a vedere presto!”
“Cosa?”
“Guardi lei stesso!”

Tende della Torre Bianca

“Eccoci, Don Alvares… le rinnovo i miei ringraziamenti per l’invito”
“Grazie a Voi per avermi raggiunto con i Vostri allievi e questa deve essere la Vostra collega”
“Boiarda Enora Yveg Nadezda Ramius, è un onore conoscervi.”
“Entrate pure, il Sanzionatore e Sir Blake sono già seduti. Io attenderò i Maghi Tribali per accoglierli come si deve”

V Spedizione – Intorno al fuoco

“Eccola!”
“Ariana ma che succede? Il tuo messaggio ci ha spaventato”
“Succede che lascio la V Spedizione e  voi dovreste venire con me.”
“Sei impazzita di colpo?”
“Ora ci sediamo e ci spieghi. Ci hai  hai convinto a tornare con loro, e se ora loro hanno convinto TE ad andare via… credo che sia meglio se ti ascoltiamo da seduti, onde evitare traumi da svenimento”
“Antonio ha ragione, siediti e racconta, con calma e dal principio”

Tenda del Boiardo Ramius

“Sei pronta Enora?”
“Aspetta, dà più soddisfazione se lo facciamo senza la magia Louise. Ecco. Tienilo per un angolo così non ti scotto”
“Oh… guarda come brucia bene!”
“Ora è tutto a posto. Rientriamo e raccontami bene di quella riunione perché ancora non riesco a crederci!”

Dintorni della Residenza Estiva dell’Emiro Faisal

“Ma come sarebbe a dire che sei morto?”
“Così pare…”
“Ma… ma… e ora sei vivo?”
“E’ una storia un po’ complicata, Paravèl, non la comprendo io, figurati se riesco a spiegartela”
“L’importante è che tu sia vivo, Arkady. Adesso proviamo a capirci qualcosa”

Accampamento Templare

“Balthasar? Che diavolo…”
“Muoviti. Andiamo dall’Emiro”
“No ti prego, la politica no”
“Brynjar. Siamo di nuovo sull’orlo della guerra. Muoviti. Dobbiamo avvisare il padrone di casa e prepararci”
“Ma non abbiamo appena firmato la pace? Ore e ore a parlamentare e…”
“Ci sono diversi tipi di guerre, amico mio e questa potrebbe essere la più importante di tutte”

V Spedizione – Accampamento di Vallarda

“Ariana, eccoti… mi auguro che tu sia stata molto chiara nel far presente a quei cafoni pezzenti che Vallarda non… cosa è successo?”
“Don Belasco, vi prego di sedervi, devo narrarvi alcune cose importanti. Stanno arrivando anche Donna Lèonor, il Capitano Malatesta, Don Alvares e Don Mesa, voglio ci siate tutti”
“Ariana?”
“Per favore… Aspettate ci siano tutti. Sarà già abbastanza dura così… e voglio congedarmi spiegandovi le mie ragioni una sola volta”
“Congedarti? Come congedarti?”
“Chiedo congedo e di essere liberata dai miei obblighi presso di Voi, Don Belasco. Scriverò alla mia Signora, la Royna Madre, perché sia informata e possa mandare qualcuno che vi sostenga in ciò che arriverà”
“Ariana… ma…”
“Gli uomini mi hanno pregato di riferirvi che attendono vostre istruzioni e che vi seguiranno fino alla fine”
“Ariana, ferma. Versati da bere. Non si discute di nulla senza del buon vino e soprattutto non si prendono decisioni avventate senza aver riflettuto e…CAPITANO MALATESTA DOVE SIETE FINITO?”

V Spedizione, attorno al fuoco

“Preoccupata, Alliandre?”
“Ovvio, Antonio. Per Ariana, per noi tutti… e sto ancora cercando di capire cos’è successo quella notte, era tutto così strano”
“Per non parlare di Morpheon, c’è qualcosa che non mi convince del tutto”
“Intendi a parte che si è auto nominato divinità?”
“Si, a parte quello. Mi conosci, devo andare a fondo di tutta la faccenda”
“Immaginavo. Alla fine, non riusciamo proprio a staccarci dalla V”
“Evidentemente è il volere dei Nove”

Dicerie pre-live: Fede e Ragione

federagione

Dicerie pre-live “Fede e Ragione
11-12-13 Novembre 2016
Villa Alberoni, Veano

TERZA TORNATA

V Spedizione – Tenda del Tribuno Generale Aidemar

“Ci stiamo avvicinando al confine con l’Emirato di Mansur”
“Bene, grazie Ivika. Dunque Emiro, veniamo alla vostra residenza”
“Non preoccupatevi, Tribuno, è a completa disposizione della V. Naturalmente vitto e alloggio sono offerti da me, non dovrete preoccuparvi di questo”
“Perchè, c’è qualcosa di cui dovremmo preoccuparci?”
“No, Conte MacNeil, ma vi ho riunito qui per essere ben chiaro: non verranno tollerati in alcun modo furti, omicidi o comportamenti che violino la legge ibrana. Da nessuno!”
“Come osate!”
“Oso, Don Belasco, oso. Ho visto con i miei occhi il trattamento che viene riservato a chi ospita questa spedizione: gente che ruba qualsiasi cosa, laboratori e scorte depredate, locali distrutti. Tenete sotto controllo i vostri e andrà tutto bene, altrimenti…”
“… altrimenti cosa, esattamente? Non pensate ai nostri e pensate piuttosto a tenere sotto controllo i VOSTRI di uomini, Emiro… visto e considerato che l’unico finora mai punito per furto è un nobile ibrano che ha rubato in casa MIA. Non siete nella posizione di fare la morale a nessuno!”
“Non avrei saputo dirlo meglio, Voivoda.”
“…”

Damash – Mese XI 2416

“Le truppe imperiali stanno ultimando le operazioni di imbarco di armamenti ed equipaggiamento, Ammiraglio Cristobal. La flotta sarà pronta a partire al Vostro ordine.”
“Ben fatto, ben fatto. Notizie del navigatore Solokov?”
“E’ giunto, Signora. E’ attualmente ospite dell’Università della Corona”
“Oh. Molto bene. Siamo davvero pronti allora… che firmino questa pace, il Nuovo Continente ci aspetta e io fremo di impazienza!”

V Spedizione – Tenda dell’Alto Collegio di Magia Imperiale

“ENORA!”
“Dovete risolvere questa situazione. Mi sta logorando i nervi…”
“Mi rendo conto Maestro, e Mathias ci sta lavorando giorno e notte… stavo controllando i suoi ultimi appunti, poi potremo procedere.”
“Quinta… spedizione! Quinta spedizione Enora!”
“… Fate alla svelta…”
“Quinta”
“Una tazza di the?”
“Quinta Spedizione, quinta!”
“Una tisana sarebbe meglio”
“Subito, Maestro”
“Enora”

Tende Mediche

“Gwen…”
“Siii?”
“Lo sai che sono a favore della sperimentazione empirica cara e che trovo geniali i tuoi ultimi composti…”
“Ma cosa?”
“Forse hai bisogno di una boccata d’aria. Che dici, ci facciamo due passi e controlliamo la flora di Mansur così che Clara non avverta la necessità di venderci a qualche autoctono ora che non ci stanno più pagando?”
“Ma noo Dottore, sto benissimo! E poi le Acque Nere stanno pagando almeno me… i soldi non ci mancano.”
“Gwen mia cara. Ho promesso di prendermi cura di te e ho intenzione di continuare a provvedere! Ma comunque comincio a non ricordarmi più di che colore hai i capelli normalmente… devi uscire da questa tenda. Andiamo! All’avventura!”

Radura – accampamento improvvisato

“Capitano Mircea, che piacere! Confido sia andato tutto bene”
“Sì, signor Lavazza, piuttosto, voi come state?”
“Ah, molto meglio, molto meglio. Pensavo di rivedervi direttamente all’Emirato”
“Ho preferito raggiungervi per scortarvi, anche se con la tregua e la pace imminente la situazione è tranquilla, non ci sono stati problemi”
“Mmh, eppure ho ricevuto un messaggio urgente, pare che Zaccaria sia fuggito e che abbia addirittura portato con sè l’eretico Yorke”
“Brutta faccenda, ma sono certo che troveremo un modo per sconfiggere anche lui. Dopo il Dekken, Nakar-Gar e un necromante come Malaspina, la V ha mezzi e uomini per togliere di mezzo anche questo individuo”
“Siete estremamente positivo, Capitano!”
“Merito della vostra illustre ospite, ho parlato con lei poco fa ed è riuscita a farmi vedere le cose da un punto di vista nuovo e vi assicuro che non è un’impresa facile”
“Ah, si! Una donna deliziosa e degna del proprio ruolo, è stata un’ottima compagna di viaggio, mi è stata accanto spesso mentre non ero al meglio delle mie condizioni fisiche”
“Bene, se siete di nuovo in forma, riprenderemo la marcia domattina all’alba”

Castillo dy Florentia

“Aggiornamenti?”
“Ne abbiamo catturati altri. Avevate ragione, con l’Armistizio hanno abbassato la guardia… è giunto però un altro dispaccio da Damash, con il sigillo del Roya”
“Ignoratelo. Continuate i rastrellamenti!”
“Come volete, Signore”

Aleph, palazzo del Calif

“Che pessima notizia! Proprio adesso che avevamo bisogno di lui, lo Scià di Ibra ci lascia…”
“Ha avuto una vita lunga ed è spirato circondato dalla famiglia, pochi possono vantare una morte così serena. Possa Nefer accoglierlo!”
“Avete ragione, Calif, ma ora si apre uno scenario complesso, molti ambiscono al ruolo”
“Ne sono consapevole, cari Scià, ma ho un’idea in merito che sono certo non potrete che approvare”
“Avete già un nome?”
“Certamente”
“Di chi si tratta, se è possibile?”
“Nominerò Scià di Ibra Donna Safira Inzerra, Prima Moglie del Califa”
“la Prima Moglie? E cosa ne pensa il Concilio delle Pergamene?”
“Sono quasi tutti d’accordo, è ora che la Prima Moglie abbia un ruolo attivo nella gestione della Sciariia di Ibra, inoltre Safira è un’esperta di legge e una Sacerdotessa di Altasar, è senza dubbio la persona migliore per gestire le questioni interne, può dedicare tutto il suo tempo a questa delicata posizione”
“Una scelta quasi...rivoluzionaria, Calif”
“I tempi cambiano, miei cari…i tempi cambiano”

V Spedizione – Retrovie

“Paravèl, Arkady”
“Buthayna… come mai tutta questa fretta di vederci?”
“Girano… voci… che potrebbero interessarvi”
“Ci piacciono le voci, racconta a questi tuoi interessati colleghi”
“MAESTRO? Siete tornato!”
“Non sono mai stato troppo lontano, Paravèl mia cara”

V Spedizione, attorno al fuoco

“La teoria di Aramis in effetti ha senso, spiega molte cose…eppure fatico a crederci”
“Alliandre, devi avere fede. Credi che per me sia stato facile?”
“No, Ariana, certo che no”
“E mi raccomando, non prendertela con Antonio”
“Me la prendo solo con me stessa, che figura patetica! Che pessimo esempio! Come rappresentante del culto di Nefer e del mio Tempio, sono veramente pietosa”
“Non essere così severa con te stessa, se può esserti di aiuto e consolazione, pensa che tutto questo spiega anche molte cose su noi due, su come pur non essendoci mai incontrate siamo subito entrate in sintonia”
“Se Aramis ha ragione…oh, caspita! Quindi…noi due…”
“Esatto, siamo sorelle”

V Spedizione – Retrovie

“E’ sempre lì…inizia ad inquietarmi sul serio”
“Non penso ci sia niente di che, se fosse un malintenzionato non si farebbe vedere così apertamente”
“Ma piantala, quante volte gente che pensavamo innocua ce l’ha infilata nel…”
“Adesso basta voi due! Riprendete le ronde e lasciate in pace quel tizio, è solo un viandante!”
“Se lo dici tu…”

Maharajato dei Venti del Nord Ovest

“Ecco altro inchiostro rituale, Zaccaria. Ho rastrellato tutto quello che ho trovato…”
“Bene, appoggialo li. Le gemme che avevo chiesto?”
“Nel cofanetto.”
“Eccellente. Convocami Yorke, è arrivato il momento”


SECONDA TORNATA

Colonia delle Rocce Nere – In una taverna

“Hai saputo? Pare si sia raggiunto un armistizio… la pace è vicina!”
“E che ce ne dovremmo fare ora di un armistizio? Non ci sarà trattato di pace che restituisca la vita al Legato Tosca e sua moglie”
“Dai… Quanto meno i rifornimenti dovrebbero tornare regolari!”
“Speriamo. E speriamo che escano dai nostri confini una volta per tutte… e dopo sarà la giustizia vera a fare il suo corso”

Retrovie della V Spedizione

“Ancora lui…”
“Visto. Ma potrebbe non essere una minaccia, dai. Non ha fatto nulla per nascondersi, finora”
“E intanto ci segue”
“Finché percorre solamente i nostri passi, è da solo e non ci minaccia, la strada per Mansur è anche la sua. Chiunque lui sia”

Visa delle Due Lune Nuove – Magazzini

“Ma quindi ora ve ne andrete?”
“No buon uomo, non temete… non ce ne andremo”
“Ma… la pace…”
“La pace non significherà di certo che vi abbandoneremo alla mercé di una selvaggia eretica che ha traviato la mente di chi vi governava! Spargete la Voce… i Nove non vi abbandoneranno!”
“Lode ai Nove… e lode a Balthasar!”

Damash – Mese X 2416

“Guarda un po’ chi si rivede… Margarita! O devo chiamarvi Ammiraglio Cristobal ora?”
“Ma chiamatemi come vi pare, Maestro Ortiz… basta che mi offriate un sigaro!”
“Certo… Cosa vi porta al Circolo delle Arance?”
“Cerco il Patrizio Aidemar… ne avrà ancora per molto?”
“E’ a lezione con il Campione del Roya… ma dovrebbero aver quasi finito”
“Bene, perché mi serve allerti i suoi uomini di preparare gli equipaggiamenti… appena la pace sarà firmata, partiremo in direzione del Nuovo Continente”

Castillo dy Florentia

“Gli uomini stanno rientrando, Signore.”
“E chi ha detto loro di rientrare?”
“L’armistizio, Signore! E’ arrivato un dispaccio da parte del Roya tramite una barda, dice che….”
“L’armistizio è il momento migliore per stanare quei cani che resistevano al loro Signore. Sguinzaglia i soldati. Identifica chi resisteva. Alla prima occasione, siano arrestati tutti”
“Ma… il Roya…”
“Il Roya è ancora sufficientemente lontano da qui e soprattutto… al momento non prendiamo ordini da lui. Fa come ti dico!”
“Si Signore!”

Contea di Plexarass – Sede della Sanzionatura

“Ne ho trovato un altro!”
“Speriamo di impiegare meno a tempo a togliere il rituale stavolta… che ne dici?”
“Dico che ce ne vorrà anche di più. Tu come sei messo con le trappole?”
“Ho dovuto fare uscire i ranger e far entrare i maghi… non è lavoro per uomini d’arme, ma di concetto. Non ho mai visto niente di simile”
“Avvisa la Contessa che ci servono rinforzi… e manda notizia anche a Debusquer, dovrebbe essere ancora alla Torre dei Falchi! Ci serve tutto l’aiuto possibile… sia maledetto Kimble!”

Maharajato dei Venti del Nord Ovest

“Mi hanno detto che non sei molto soddisfatto della tua nuova dimora, caro Matthew”
“Dovrei? E’ un porcile!”
“Considerato che hai viaggiato per più di un anno in una carovana, non mi sembra tu abbia di che lamentarti. Sei vivo, sei libero e hai un palazzo a tua disposizione”
“Libero… puah! Non sarò libero finché non avrò avuto la mia vendetta, Zaccaria… prima sui miei… uomini e poi su quello sporco traditore di mio padre”
“Allora, mio caro…lavoriamoci su”

Corbridge – Mese X, 2416

“Vostra Altezza”
“Rialzatevi, Marchese McNeal. E’ un piacere fare la Vostra conoscenza”
“E per me è un onore essere convocato da Voi, Mia Regina”
“Venite, Marchese. Sedete con me. Ho molte domande da porvi”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“Un dispaccio da Bethfriede, Tribuno Generale… il Capitano dopo l’armistizio è riuscito a rientrare in possesso del palazzo governativo, e attende vostre istruzioni”
“Me ne compiaccio. E a proposito di Acque Nere… prepara le paghe, con gli arretrati”
“Si signore”
“Ora dammi il mantello… voglio sentire da Belasco se quello che mi è stato notificato sugli accordi di pace sia davvero così a nostro sfavore. Uno non può avere un malore che tutto va a rotoli”

Castrum Della Morte

“Non me ne frega niente se dicono che sia stato concordato un armistizio. Cannoni carichi e puntati sui loro accampamenti, doppio turno di guardia giorno e notte ed esploratori sul chi va là. Non sia mai che pensino di pugnalarci alle spalle, con la scusa di aver deposto le armi. Per Arsia e per l’Imperatore, non cederemo!”
“Per l’Imperatore! Per Arsia! Agli Ordini, Legato Quinto Aquila!”

Confini fra l’Impero Arsiade e Cambria – Mese X 2416

“Ma sei sicuro che tutte quelle carrozze appartenessero a una sola persona?”
“Li conosci i nobili cambri, non viaggiano mai leggeri. E quella era la figlia del Duca Yorke in persona… in viaggio verso Aleph”
“Ma i venticinque cavalli?”
“Pare che viaggiare con meno cavalli sia da pezzenti. Non mi guardare così, me l’han detto le guardie degli Yorke!”
“Cambri…””


PRIMA TORNATA

Emirato di Mansur

Gioco e salto tutto il giorno
stanco tutti quanti attorno.
Combatto ogni battaglia
con la pappa e la tovaglia
coi pupazzi e con gli orsetti
con i tavoli e i cassetti…
Ma alla sera, stanco e affranto
mi arrendo a lui soltanto.

Corbridge – Mese IX Anno 2416

“Avete chiamato, mia Regina?”
“Si. Ricordatemi, il Cavaliere che viaggia con la V Spedizione…il Conte MacNeil”
“E’ il figlio del Marchese MacNeil, mia Regina”
“Convocate a Corte il Marchese allora, desidero parlare con lui. Abbiamo notizie da Northshield, invece?”
“Il Duca Yorke si riprende lentamente, mia Regina. Lady Ginevra viceversa si sta per mettere in viaggio verso Aleph, con tutto il suo seguito”
“Mantenetemi informata sui loro spostamenti. Potete andare”
“Si, mia Regina”

Avanguardia della V Spedizione

“Avete tutti chiaro la mappa? Procediamo spediti, occhi aperti per i briganti che hanno segnalato sui valichi”
“Beh sarà di sicuro più facile delle ultime volte attraversare i confini”
“Considerato che ci abbiamo quasi rimesso la pelle l’ultima volta, Rabb, lo spero di cuore. Occhi comunque aperti, Zaccaria potrebbe regalarci altre sorprese ora che è ufficialmente stato scaricato dalla repubblica e non sappiamo più nulla di Yorke…”
“Beh. E’ inutile fasciarci la testa prima di essercela rotta. Argyle, muoviti. Prendiamo il sentiero ad est”
“Thomas, solite regole di comunicazione. Rabb, io e te prendiamo il sentiero a nord, gli altri si sparpaglino e coprano più perimetro possibile. Roberts fai da perno centrale. Che hai?”
“Niente Fields. E’ tutto chiaro. Ciò che non mi è chiaro è come l’Emiro abbia già rimesso mano sui suoi possedimenti”
“Ottima domanda, Roberts, ma non è di nostra competenza. Abbiamo già abbastanza problemi con Yorke al momento. Muoviamoci gente, in marcia! Si va a Mansur!”

In una foresta

“Ancora nulla?”
“Nulla. Nulla di nulla! Non ne posso più e voi? Avete avuto più fortuna?”
“Nessun oggetto interessante, mia Signora… ma… ho sentito delle voci, nell’avvicinarmi ai magazzini…”
“Che genere di voci? Hanno idea di dove siamo?”
“No, ma parlavano di un armistizio”
“Sai dove se lo possono mettere l’armistizio?”

Contea di Plexarass

“E’ l’una di notte  e tutto va… Altolà! Chi va la? Identificarsi!”
“Sono io, Alan! Devo darti il cambio”
“Ce la siamo presa comoda eh?”
“Dai dai , sono in ritardo di soli dieci min….ehi ma che ci fa in giro quel bambino?”
“N-non è il solo…g-guarda…”
“Ma…sono…”
“È Morpheon, il dio del sonno
assai più vecchio del bisnonno!
Ma è forte e combattivo
e va dritto al suo obiettivo:
far dormire ogni creatura
per non spegnerne la bravura
e donare un buon riposo
con un sogno assai prezioso!”

Torre dei Falchi

“Sir Calville, è giunto un visitatore…”
“Un altro? Pensavo avremmo avuto un po’ di tregua dopo la partenza della V Spedizione, lo conosciamo?”
“Non direttamente, ma a giudicare dal cognome e dalla patente nobiliare è parente del Provinçar dy Forsonal. E’ in cerca di Don Belasco e del suo seguito. La patente di nobiltà è autentica”
“Mmh… capisco.Fallo passare e avvisa mia moglie di far preparare stanze e cibo per il nostro illustre ospite”
“Subito, Sir Calville”

Nuova Ecubea

“…scappa, scappa,
non ti voltare,
perchè la tua anima vuole strappare…”

V Spedizione, attorno al fuoco

“Perdonami Antonio, ma non sono sicura di aver capito bene, che hai fatto?”
“Ho messo del sonnifero nel the di Alliandre, l’ho legata come un salame e l’ho fatta caricare su un carretto”
“Ti sembra il caso? E’ una Somma Sacerdotessa! La tua Maestra!”
“Che tempo fa mi ha dato il tassativo ordine di fare come preferivo se avesse dato di matto. Mi sembra che rifiutarsi di lasciare la Torre e chiudersi in camera non sia un comportamento normale per lei”
“In effetti…”
“Cosa, Ariana?”
“Beh, quella sera… ha bevuto come una spugna, era irriconoscibile. Andrò io a parlare con lei, forse è meglio. Tu tieniti lontano per un paio di giorni e tieni lontane le botti del Capitano Esteban!”
“Sissignora”

Confini dell’Emirato di Mansur

“Gasi, non pensate sarebbe il caso di rivelarvi ora che la guerra è finita? Avete sentito quell’emissario…”
“Taci, imbecille. Non sono più il Gasi ormai da mesi, con tutto quello che ne consegue.”
“Ma…”
“Niente ma. Ti aspetti davvero che rientri in patria a riferire qualcosa di cui non ho idea e per cui non ho nessuna intenzione di prendermi la colpa? E’ successo qualcosa durante la battaglia nell’Oblast di Ivika, non riesco a credere che la V Spedizione abbia davvero fatto quello che si dice in giro… Suhair non l’avrebbe permesso”
“Sempre che non fosse già morta”
“Vedremo di saperne di più. Muoviti per ora, dobbiamo allontanarci prima che qualcuno mi riconosca”

V Spedizione – Tende Mediche

“Gwen, sono sicura che non ci sia bisogno di andare a cercare gli stregoni”
“Maestra, non sarò una stregona cambra o una stregona urgoth ma sono un’ottima alchimista imperiale e soprattutto quella… piccina… l’ho fatta nascere io. E sono certa che per quanto armate di ottime intenzioni nessuna delle attuali tate di Iris si sia premurata di concimarla. Quindi, meglio essere preparati”
“Tu hai bisogno di recuperare Hilde e Viktor”
“Lo so. Ma finchè non potrò andare a riprendere i miei bambini, mi preoccuperò della piccola driade”

Luogo sconosciuto

“Tutto quanto hanno compiuto fino ad ora aveva una percentuale di realizzazione al di sotto del 2%”
“Non è ancora giunto il tempo, ma è necessario avviare la procedura”
“Così sia”

Cordbridge, casolare nella zona commerciale

“Buongiorno William ”
“Buongiorno mamma!”
“Dormito bene caro?”
“Si si benissimo! Ho sognato un castello come quello della regina!”
“Ehehehehe ci credo …è un bellissimo palazzo e anche la regina è bellis…”
“Nooo ma non era il suo! Era alto alto! E c’erano tantissime bandiere e i mangiatori di fuoco all’entrata! E avevano i baffoni come il nonno!”
“Baffoni…sul serio piccolo? Che strano…mi sembra di aver visto la stessa cosa…”
“Sai? Il Re del castello mi ha detto che grazie a lui gli incubi non mi perseguiteranno più! Mi ha anche fatto un regalo!”
“Un regalo?
“Si! Un disegno bellissimo…ecco!”

http://www.gallatry.eu/accademiamusicale/wp-content/uploads/2016/10/morpheon.png

Dicerie post-live Soli al Mondo

Best wallpaper database with wallpaper, fantasy, place

Dicerie post-live “Soli al Mondo”
17-18 Settembre 2016
Forte Ardietti

SECONDA TORNATA

Contea di Plexarass

“Era una vera furia… si è avventato sui quei manigoldi e li ha sgominati usando solo un pugnale…”
“Che cosa? Ma chi?”
“Non lo so ma aveva una V sul braccio, i Nove lo accompagnavano! Ogni colpo risplendeva della loro luce! Ci ha salvati!”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“Oh, eccoti qua Bahira. Come è andata?”
“Non ve lo saprei dire, Professoressa…”
“Nessuna buona idea?”
“Di nuovo…non ve lo saprei dire, Professoressa. Non hanno nemmeno provato a ragionare sulle mie proposte, mi hanno rimandato con domande di tutt’altro tipo a lei. Non si sono minimamente mostrati interessati a qualsivoglia tipo di ragionamento che li potesse far crescere, quanto a questioni decisamente meno accademiche”
“Bah. Massa di incompetenti. Fammi vedere che diavolo ritengono sia più importante dello studio…”

Aleph – Palazzo del Calif

“Aggiornamenti sulla salute del Governatore Ziani e del Signor Visconti, Varihya?”
“Certo Prima Moglie. I nostri illustri convalescenti sembrano essersi quasi ripresi dallo spiacevole… incidente al cuore, successivo alla notizia del ritorno di Isla Maldida sotto la Royass dy Vallarda”
“Ottimo. Che non manchi mai loro nulla.”
“Ma certo, Prima Moglie Safira”

V Spedizione – Attorno al fuoco

“Gwen, mia cara…”
“Si, è alcool. Si, è tanto. No, non smetto di produrne, Dottore. Posso esservi utile in altro?”
“E chi ti dice di smettere? Continua, continua… mi chiedevo solo a cosa dovessimo tutta questa.. operatività”
“Due anni, Dottore. Due. Maledetti. Anni.”

Colonia delle Rocce Nere

“…Arriva, arriva,
forse è già qua,
Zaccaria la gente presto urlerà…”

V Spedizione – Fra gli alberi

“E così andiamo verso la fine della guerra…”
“Finché non firmano, continueremo ad essere neutrali, Arkady.”
“Si, certo, lo so Paravèl… ma poi?”
“Poi… poi boh, ci diranno. Potrai tornare dai Nadezda, suppongo”
“E tu? Che farai mia cara?”
“E chi può dirlo…”

V Spedizione – Retrovie

“Enora! ENORA!”
“E chi dovrebbe essere Enora?”
“Non fateci caso, Sanzionatore, venite pure. State meglio?”
“Se così si può dire. Mi hanno riferito del vaso”
“Già.”
“A tal proposito, avrei un favore da chiedervi…”

Avanguardia della V Spedizione

“Aspetta, non credo di avere capito”
“No, Aileen… parliamone. Io praticamente nemmeno l’ho incrociato in questi giorni, come avrei potuto perquisirlo?”
“Mentre io rincorrevo mio fratello con Thomas speravo avreste provveduto voi! Ma Blake? Jayden?”
“Ehm… In realtà credo fossero distratti… ma.. no… Aileen. Metti giù i pugnali. No!”
“FERMATI SUBITO ARGYLEEE!”

V Spedizione – Accampamento Vallardo

“Don Mesa, un messaggio per voi”
“Uhm. Da parte di chi?”
“La Maestra Rochester, dell’Alto Collegio di Magia Imperiale”
“E cosa vorrà mai la Rochester da noi? Dai qua!”

V Spedizione – Tenda del Tribuno Generale Aidemar

“… gli uomini riferiscono che, alla scomunica di Yorke”
“Shh!”
“…”
“Come stavo dicendo, gli uomini…”
“SILENZIO! Gli uomini potranno riferire anche DOPO che avrò finito di visitare il Tribuno. O volete dirmi che un rapporto è più importante della salute del Tribuno Generale?”
“No Signora”
“Dottoressa Meier, comprendo la vostra apprensione, ma sto bene ormai e ho bisogno di sapere cosa è successo in mia assenza”
“Deciderò io quando e se starete bene. Non avete bisogno di sapere altro fino ad allora! Per ora, tutti coloro che non sono personale medico in questa tenda FUORI!”

V Spedizione – Tenda di Don Belasco

“Stiamo veramente andando a firmare questa roba?”
“Così pare, Don Belasco. Questo hanno sottoscritto i nobili presenti alla trattativa, questo firmeremo e a tal proposito, ho umilmente offerto una delle mie dimore per la firma del trattato”
“Vi hanno già concesso di utilizzare i vostri beni, Faisal?”
“E’ un bene che non hanno mai trovato, Conte MacNeil quindi dubito avranno alcunché da contestare. Era… ben protetto.”
“Previdente, chissà se vi basterà per tenervi titolo e terre”
“Sono abbastanza fiducioso a riguardo, Don Belasco. Quindi? Ci muoviamo?”
“Ah, io una roba del genere in territorio del Roya non la firmo di certo… Mansur sia, per quanto mi riguarda. Conte?”
“Resterei più volentieri qui, ma sono in minoranza a quanto pare… fatemi avere la strada, notificherò a mia sorella di aprire la strada”

Damash, Mese IX 2416

“Mi avete fatto chiamare, Royna Madre?”
“Si, Capitano. Come procede l’addestramento del Patrizio presso il Circolo?”
“Piuttosto bene. Un po’ legato alla convinzione tutta imperiale di aver bisogno di parecchio ferro per combattere… ma sta facendo progressi”
“Ottimo. Ottimo…”
“Tutto bene, mia Signora?”
“No, Capitano. Ho avuto notizie sconfortanti dalla mia cara Ariana, liberatevi, ho bisogno che mi scortiate. Prima alla Torre Bianca, poi dal Priorato delle Maree. Ho bisogno di trovar conforto nella preghiera”
“Agli ordini, mia Signora!”

 

 


PRIMA TORNATA

Emirato di Mansur

“Corri, corri,
ti sta cercando,
e la sua lama a te sta mirando…”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“Avessimo almeno un nome da cui partire…”
“ENORA!”
“Non credo Enora sia scappata da quel vaso, ma grazie per il contributo”
“Quinta… Spedizione!”
“Di nulla. Farò delle ricerche, comunque Maestro, vediamo se trovo riferimenti. Anche Viviana e Mathias si stanno occupando della questione”
“Bene. Mi informerò anche io in merito ad eventuali prigionieri di quel vaso, non c’è un minuto da perdere”
“Enora! Enora!
“Si, troveremo anche lei, tranquillo!”
“Puoi evitare di fare discorsi semi-sensati con il nostro ospite, mia cara? Mi urta i nervi!”
“Enora! Enora! Quinta spedizione, quinta, spedizione, quinta spedizione, Enora”

V Spedizione – Tende Mediche

“Sanzionatore, siete di nuovo in piedi vedo”
“Certe notizie fanno passare qualunque malanno, Conte MacNeil. Ci sono notizie su Matthew Yorke?”
“No. Mia sorella, Thomas, Argyle, Rabb e i ragazzi sono a caccia di tracce, ma l’ha portato via un incantesimo e per quanto siano bravi, non credo troveranno molto. A meno di colpi improvvisi di fortuna…”
“La fortuna la si crea, Conte MacNeil. Ora andò a parlare con Blake, non c’è un minuto da perdere”

Torre dei Falchi – Perimetro esterno della fortezza

“Farò in modo che diano il giusto valore al tuo sacrificio, amico mio… non sarai mai dimenticato!”

Oblast delle Lingue Arse

“Arriva, arriva,
forse è già qua,
Zaccaria la gente presto urlerà…”

Confine fra la Contea di Plexarass e il Castillo di Florentia

“Li hai fermati? Ben fatto.”
“No Signore, non ce n’è stato bisogno. Qualcuno deve aver pensato di non farli partire”
“Ogni tanto qualcosa va nel verso giusto. Non capisco ancora come…ma sapevano dell’imboscata, sarebbe stato un disastro se fossero partiti”
“E i traditori?”
“Aspetteremo il momento giusto, ora  pensano di farla franca…poi colpiremo”

V Spedizione, in una tenda

“Dottor Di Sottopalla è già il settimo paziente che decede, non sarà ora di smetterla?”
“Mio caro assistente, questo spazio ci è stato donato dalla Quinta per le mie sperimentazioni e poi questi sono tutti pazienti terminali che io pago!”
“Quello aveva una gamba ferita, dottore. Semplicemente è morto per la grave infezione…”
“Appunto! E’ diventato terminale e poi mi sembra evidente che per quella somma non era simpatico ai suoi amici…”

Nel bosco

“E così quella dannata lista è ancora in giro! Pensavo ti fossi occupata di tutti, mia cara”
“Quasi tutti. La guerra ha reso alcuni incarichi più complessi”
“Mmh…naturale. Beh, avrai un piano immagino”
“Ho sempre un piano”
“Ne ero certo…”

Califa di Ibra – Palazzo di Aleph

“Mio Signore! Mio Signore! Presto accorrete!”
“Alì è impegnato, posso aiutarti in qualche modo?”
“Ah, Prima Moglie Safira! Scusate io…si tratta dello Scià!”
“Dovrai specificare, dato che tutti e tre sono al momento nostri ospiti, di chi si tratta?”
“Lo Scià di Ibra, il Khan Paresh! Si è sentito male! So che è molto anziano ma…il Calif è un grande medico e la moglie dello Scià vorrebbe… lei…”
“Capisco perfettamente. Ora torna dal tuo signore. Alì sarà da voi al più presto”
“Grazie mia Signora!”

V Spedizione, presso le tende di Don Belasco

“Sei riuscita a far partire le tue missive?”
“Si, Donna Lèonor. La Voivoda mi ha prestato il suo bardo per l’occasione. Quindi ho finalmente scritto alla mia signora la Royna Madre e mandato notizia della dipartita del Maestro Leon alla Torre Bianca”
“Ora non resta che celebrare la sua memoria. Vieni, mia cara! Don Belasco, Don Mesa e il Capitano Malatesta ci attendono, ho fatto riesumare il migliore dei vini dalle poche scorte che ci restano. Il Maestro Leòn non sarà dimenticato, te lo prometto”

Torre dei Falchi – sala riunioni

“Buongiorno Sir Calville, Lady Jacqueline”
“Bentornato Antonio, confido sia andato tutto bene”
“Non era un incarico difficile, Sir, solo molto penoso”
“Comprendo, ci sono state gravi perdite anche quì”
“Mi hanno informato…però c’è anche una tregua, così mi sembra di aver capito”
“Finalmente la guerra sembra finita, caro Antonio, anche se le conseguenze ci inseguiranno per molto tempo”
“Non posso che darvi ragione, mia Signora. Vi lascio il rapporto della missione. Avete ancora bisogno di me?”
“Noi no, ma Alliandre sì”
“Cosa intendete milady?”
“Vieni, forse è meglio che tu veda di persona…”

Castrum Della Morte

“…scappa, scappa,
non ti voltare,
perchè la tua anima vuole strappare…”

Dicerie pre-live: Soli al Mondo

Fantasy-Mountains

Dicerie pre-live evento “Soli al Mondo”
17-18 Settembre 2016
Forte Ardietti

QUINTA TORNATA

In ogni luogo, quando cala la sera

Viene la sera e viene la notte
tutte le cose lascia interrotte
senti il silenzio nella mia voce
e senti che il sonno viene veloce
dolce si posa sopra i tuoi occhi
come la neve dei morbidi fiocchi
ovunque sarai ci sarò io
sogna i tuoi sogni
figlio mio.

Contea di Plexarass – Villaggio sui confini con l’Oblast delle Lingue Arse

“Ehi tu… fermo li!”
“Quinta… Spedizione”
“Che ha detto?”
“Non lo so, ma non l’ho mai visto qui, deve essere forestiero”
“Quinta… Spedizione!”
“Chi sei, chi ti manda? Sei un repubblicano? No?”
“Quinta… Spedizione!”
“Ma non sa dire altro? Cos’ha al collo?”
“Sembrerebbe un medaglione con un albero dorato. Comunque, secondo me è un po’ toccato questo qui”
“QUINTA SPEDIZIONE!”
“Senti, impacchettiamolo. E’ disarmato e tiene le mani alzate da quando si è avvicinato. Secondo quell’alchimista arrivata settimane fa, la quinta è in marcia verso di noi. Sapranno che farne.”
“Quinta. Spedizione!”

V Spedizione – Retrovie

“Quindi?”
“Quindi non c’è stato nulla da fare, il Vara era già morto quando lo hanno trovato”
“Capisco…”
“Cos’è quel muso lungo? Lo conoscevi appena!”
“Ah non è per quello, devo andare da Ivika a dare la notizia…vieni con…ehi! Dove vai? Ehi! Ah…maledetto codardo…”

Torre dei Falchi

“Sir Calville!”
“Sì Isaac, dimmi”
“La Contessa Adeline e l’Erede sono appena giunti, sono stati scortati da un manipolo di uomini della V Spedizione”
“Siano ringraziati gli Dei! Stanno bene?”
“Stanchi ma in buona salute, dove posso trovare Lady Jacqueline? Mi aveva chiesto di avvisarla immediatamente all’arrivo di sua cugina”
“Mia moglie dovrebbe essere con Moraven al magazzino, raggiungeteci al piano superiore”
“Sissignore”

Contea di Plexarass, sul calar della sera

“Ehi hai visto?”
“Sarebbe meglio andare a dare un’occhiata”
“Ma c’è un uomo li in mezzo…sembra ferito”
“Tutto bene amico? Che ti è successo? ”
“Di tutto…”
“E’ un sacerdote ed è anche ferito…forse è uno del sacro ordine del nuovo mondo!”
“Qual è il tuo nome ? Fai parte del Sacro Ordine ? ”
“Guarda le sue insegne! E’ un sacerdote di Vulkas!”
“Si, proprio di Vulkas cari…”
“Sei molto grave ma tranquillo, ti rimetterai”
“Io si…ma tu…”
“Ma cosa… AAAAAAAHHHHHHHHHH!”
“Ehi! Che gli hai fatto? Maledetto!”
“Non preoccuparti…tu mi servi vivo, ho un compito per te…si, da bravo…”
“AAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHH”
“Non ho perso il tocco vedo! Ahahaha! Vai dalla V e digli…digli che sono tornato!”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“DOTTORESSA MAIER! DOTTOR BOYLE! MAGISTER! MEDICI A ME!”
“Grande Spada! Vi sembra il caso di urlare come un ossesso?”
“Venite con me! ORA!”
“Ma…”
“HO DETTO ORA! IL TRIBUNO E’ SVENUTO! CORRETE!”

Presso una casa

“Andiamo su! E’ ora di dormire! ”
“Va bene mamma… ma mi canti la canzoncina?”
“Si piccolo”
“Ma non la solita… quella che ho sentito in sogno e ti ho raccontato!”
“Ah…va bene, mettiti sotto le coperte”

C’è un omino piccino piccino
che va in giro soltanto di sera
e cammina pianino pianino
con un sacco di polvere nera.
E’ l’omino inventor del dormire
che nel lungo serale cammino
senza farsi veder nè sentire
porta il sonno ad ogni bambino.
Non si sa se sia bello o sia brutto
se sia vecchio più o meno del nonno

Quando stanchi si senton gli occhietti
è perché stà passando l’omino
ed è l’ora in cui tutti i bimbetti
fan la nanna nel loro lettino.
Ed intanto l’omino di sera
continuando il suo giro pian piano
col suo sacco di polvere nera
va lontano, lontano lontano,
si sa solo che va dappertutto
e che porta passando un gran sonno.

 

 

 

 

 


QUARTA TORNATA

Sud della Contea Di Plexarass, sacca di resistenza

“TELETRASPORTO!”
“Alle armi alle armi! Un attacco repubblicano!”
“NO NO NO NO! Non siamo nemici!”
“E allora identificatevi, e fatelo in fretta!”
“Sono il Vice Connestabile Lavazza, della Serenissima Compagnia, in viaggio verso la Quinta, e costui è la mia scorta, il Signor S…”
Istvan Kresta, per servirvi”
“Benvenuti, vi conduco subito dal Capitano Mircea”

Aleph, Sala del Tesoro

“Quindi, signor Ziani e signor Visconti… ecco a voi l’ammontare della riserva aurea del Califa di Ibra”
“Vostra Lucentezza, starete scherzando!Non saranno più di un Milione di Galeoni… massimo due! Non può essere…”
“Signor Ziani, ecco perchè insistevo fosse il caso di parlare della mia ricchezza personale, Ibra non è uno stato centralizzato e il suo sovrano non coincide con la nazione. Le singole Sciariie versano un contributo simbolico per il mantenimento del palazzo e dello stato, ma pagano personalmente le istituzioni. Ora, penso che voi avrete piacere nel discutere un nuovo accordo con gli Scià e con me, al fine di assicurarvi oro sufficiente alla vostra perduranza”
“E in cambio di questo cosa vorrete? La nostra pelle?”
“Ma no signor Visconti, basterà una vostra accettazione senza riserve delle notizie contenute in questo messaggio arrivato  oggi per voi! E’ ancora sigillato, ma penso di conoscerne il contenuto…”

V Spedizione – Tenda del Conte MacNiel

“Mi avete fatto chiamare, Conte?”
“Si Argyle, come procede l’addestramento?”
“Bene, Signore! I modi degli uomini a cui mi ha lasciato vostra sorella sono un po’ bruschi, ma senza dubbio efficaci”
“E allora sei l’uomo che ci serve mentre ci avviciniamo alla Torre dei Falchi. Aileen ti ha accennato ai problemi di… diplomazia… che stiamo avendo?”
“Si Signore. Non dovete dirmi altro, mi metto all’opera”
“Bene, l’avanguardia ha avuto notizie di Aileen e di Rab?”
“No Signore. Nessun messaggio”
“Va pure”

V Spedizione – Accampamento Vallardo

“Ariana, tutto bene?”
“Eh? Si Don Mesa. Cioè, non va nulla bene in questo periodo, ma oggi non sono successi cataclismi. Solo non trovo una cosa. Vi posso essere utile?”
“Don Belasco ci vuole tutti nella sua tenda”
“Forse ho parlato troppo presto di nessun cataclisma. Vengo subito”

Damash – Mese IX, 2416

“Come procede il carico delle merci, Sottufficiale De La Fuentes?”
“A pieno regime, Ammiraglio Cristobal! Dovremmo rispettare i tempi previsti ed essere pronti a partire non appena avremo il via libera”
“Le truppe imperiali? Sono pronte all’imbarco?”
“Si Signora. Pronte e ansiose. Abbiamo dovuto faticare per convincerli che non era ancora tempo per loro di salire sulle navi e che fino alla conferma dell’avvenuta firma del trattato di pace, non partirà nessuna spedizione”
“Ottimo, De La Fuentes. Ottimo. Altre notizie di cui dovrei interessarmi?”
“Si Ammiraglio, hanno rilevato il passaggio di strane navi cambre in direzione delle isole della compagnia…”
“Strane in che senso?”
“Navi da pesca sul lago, Signora.”
“… ma che diamine?”

V Spedizione – Accampamento Imperiale

“Che dici Leon?”
“Facciamolo. Sempre che sopravviviamo a quel maledetto arnese, direi che è ora. E forse in due abbiamo piu speranza di farci capire”
“Adoro il tuo ottimismo. Però gli inchiostri rituali li metti tu stavolta. I tuoi allievi hanno disintegrato la maggior parte delle mie scorte”
“Vedremo se i tuoi di allievi faranno meglio, mia cara, vedremo…”
“Oh si. Vedremo”

Torre dei Falchi

“Alliandre, ma dove sta andando Antonio?”
“Hanno chiesto la presenza di un sacerdote di Nefer ad un ospedale da campo della Resistenza… e Antonio si è offerto di andare al mio posto”
“Cavaliere come sempre”
“Già. Che i Nove li accompagnino…”

V Spedizione – Accampamento della Grande Madre

“Non siete per nulla facile da trovare, sapete? Mi sono fatta una scarpinata per riprendere i templari per scoprire che voi eravate ancora qui”
“E quindi? Ora mi hai trovato. A proposito, tu chi saresti?”
“Bardo Paravèl e ho un messaggio per Voi”

Contea di Plexarass – casolare

“No Madre, niente temporale nemmeno stavolta.”
“Ma che diavolo sta succedendo al tempo? Non bastavano quelli della Repubblica a sovvertire l’ordine naturale delle cose? Ci voleva anche una tempesta di fulmini a ciel sereno al giorno?”
“Non lo so Madre! Ho paura…”
“Sono lontani Joanie, comunque… rientriamo in casa. E che i Nove ci proteggano”

Castillo di Florentia

“Questo è l’ultimo!”
“Finalmente, sto morendo di fame e se tu la finissi di fare casino, forse avremmo finito da un pezzo!”
“Io non faccio nessun casino”
“Certo e allora quella pila di pergamene è caduta da sola immagino!”
“Era già per terra quando sono entrato!”
“Si certo! Raccoglile subito!”

V Spedizione – Tenda dei Nadezda

“Questo è quello che abbiamo potuto vedere Madre. Nessun uomo dell’Oblast piegherà il ginocchio dinanzi a quei traditori, ma stanno prendendo comunque piede. Dopo la vostra fuga dalla roccaforte, si è sparsa la voce che siate stati uccisi e il morale vacilla”
“Probabilmente qualche bardo pagato dalla Repubblica. ARKADY! Dove diavolo si è cacciato?”
“Ha detto che aveva un messaggio da recapitare, Radmila. Non lo vedo da un paio di giorni”
“Messaggio sto cazzo! A cosa ci serve un bardo se non contrasta queste fandonie?”
“Lo prenderò personalmente a calci alla prima occasione, Madre”
“E non ci andare leggera, Ariella. Ivanov, smettila di guardarmi così e tira fuori qualche idea! Io casa nostra a quegli invasati non la lascio!”
“In effetti un’idea ce l’avrei, cara. Un’idea ce l’avrei…”

Sud Della Contea di Plexarass, sacca di resistenza

“Eeeetciùùù! Ahh…che male…”
“Signor Lavazza temo che voi non possiate proseguire verso la Quinta, dovete prima riprendervi da questa febbre tropicale”
“Lo temo anche io, mandate a chiamare il Capitano Mircea… darò a lui i titoli  da cambiare e il messaggio per i nobili”
“Va bene, vado a preparami per partire, avvisate il Capitano di viaggiare leggero, non amo i pesi eccessivi”

Kraisolokov – Isola di Mater, Mese IX Anno 2416

“Non credo di aver capito, puoi ripetere?”
“E-ehm…dunque, mio Principe…venti navi da pesca sul lago cambre e venti sgangherate bagnarole da pesca nizvin con relativi equipaggi attendono il permesso di attraccare e si mettono a disposizione come da accordi. In particolare, i cambri chiedono un posto dove collocare le loro navi e verificare i danni che la traversata sul mare ha provocato alle loro imbarcazioni. Date il permesso?”
“Si, fateli attraccare e…”
“Altro signore?”
“MANDA IMMEDIATAMENTE A CHIAMARE MIO NIPOTE!”
“Sis-signore!”

 

Messaggio Recapitato a Tutte le cancellerie del Vecchio e del Nuovo Continente

Sia reso Noto ai Sovrani e ai Governanti del Vecchio e
del Nuovo Mondo quanto segue:

“Isla Maldida e i territori annessi saranno da considerarsi, per autodeterminazione,
territorio della Royass dy Vallarda.
In conseguenza di ciò,
Noi, Hernandes Ernesto III, Roya della Gloriosa Royass dy Vallarda,
in seguito all’autodeterminazione di Isla Maldida comunicata dalla famiglia Delgado,
Riaccogliamo all’interno della Royass dy Vallarda l’Isola di Maldida, la quale d’ora innanzi verrà conosciuta come Provinça Maldida e come tale, rientrerà nella giurisdizione della Royass dy Vallarda.
Riammettiamo all’interno della Royass la famiglia Delgado, che governerà Provinça Maldida per Nostro Conto e avrà facoltà di trasmettere i titolo di Provincar ai propri eredi.
Concediamo fino alla fine dell’anno 2416 ai residenti di Provinça Maldida che lo desiderassero, di lasciare l’isola.
Verranno restituiti i Documenti e il Codice della Compagnia”

In Fede,
Hernandes Ernesto III Roya della Royass di Vallarda
Don Josè Delgado, Provincar di Maldida

 

 

 

 

 

 

 


TERZA TORNATA

V Spedizione – Tenda del Tribuno Generale Aidemar

“La signorina Bahira si occuperà quindi di seguire gli ingegneri finché non avranno un livello accettabile di istruzione, Tribuno. A quel punto potrò pensare di valutare un loro inserimento nell’Alta Scuola di Ingegneria. Ovviamente dopo aver compilato l’apposito modulo”
“Chiaro, Professoressa Weber, chiaro. Beh, signorina Bahira, benvenuta e buon lavoro”
“Vi ringrazio, Tribuno Aidemar. A disposizione”

Contea di Plexarass – Fra gli alberi

“Buonasera Arkady… grazie di aver risposto alla mia richiesta di staffetta messaggi”
“Dovere, Avaleen. Dovere. Ma… il tuo ospite chi è?”
“Il messaggio. Da recapitare intonso e in grado di parlare fino alla quinta spedizione”
“… una consegna… inusuale”
“Il sigillo di chi mi manda dovrebbe bastare come spiegazione”
“Ah. Prego Signore. Vi faccio strada”

Torre dei Falchi

“Hai intenzione di uscire da li almeno per la cena?”
“Si si si Antonio un attimo e ho finito… il tempo di distillare due cosette soltanto e ci sono! Ho quasi finito le commissioni dei ranger”
“Gwen, non avrai mica prodotto tutta quella roba OGGI, vero?”
“No”
“…”
“Ok, si. Ma avevo gli occhialini!”
“Ah beh…”
“Devo tenermi occupata, Antonio. E’ quasi il mio anniversario di matrimonio, i bambini sono lontani e…”
“Dicevamo, cos’è che ti hanno chiesto i ranger?”

V spedizione – accampamento – alba

“Ma che diavolo!”
“Ehy Amilcare, tutto bene ? ”
“Mi sono svegliato all’improvviso,sono tutto sudato cavolo”
“Un brutto sogno ? ”
“No, non ho sognato nulla è proprio questo il punto, un silenzio agghiacciante…”

V Spedizione, Retrovie

“Buonasera, buon’uomo… potreste indicarmi dove sono accampati i templari? Avrei un messaggio da consegnare…”
“Sono partiti, mia Signora”
“Partiti?”
“Ieri notte. Si sono diretti nella direzione opposta alla nostra quindi, se dovevate consegnare messaggi a qualcuno di loro, conviene che parliate con la Voivoda Ivika, magari ne sa di più!”
“Tutto questo complica la mia consegna. Grazie, buon’uomo, mi arrangerò!”

V Spedizione – radura

“Il vento sta cambiando, fratellino”
“Dici? Eppure c’è un gran sole!”
“… e il vento ci sta portando verso nuovi, generosi datori di lavoro!”
“AH! Uh, quindi non ci hanno pagato nemmeno sto mese?”
“No. Quindi si va sul mercato, fratellino”

Contea di Plexarass, presso un casolare

“Hai sentito che tuono? Il bucato! Poveri noi! Veloce Joanie, ritiriamo i panni!”
“Ma… madre… non c’è una sola nuvola in cielo!”
“Eppure quello era un tuono, e il bagliore di un fulmine poco lontano…”
“Sarà stato il maniscalco nella sua bottega… ”
“No figlia mia… qualcosa non va!”

V Spedizione, avanguardia

“Ehi, ma non è la figlia dispersa della Voivoda quella?”
“Ma chi, la Boiarda?”
“Non la figlia vera. L’altra che mancava all’appello, Katya qualcosa”
“Ah quella che spara. Si. Ma chi è quello strano tizio che la accompagna?”
“Non lo so, ma io con uno con baffi del genere non ci parlo”
“Ah nemmeno io”

Contea di Plexarass, presso un villaggio diroccato

“I traditori dovranno essere puniti! Questa guerra è sbagliata! Non dovete essere voi a soffrire ma questi blasfemi eretici!”
“SI!”
“Morte!”
“UCCIDIAMOLI!”
“Eretici!!”
“A morte i traditori!”
“Cittadini della Contea! Unitevi a me per riportare la pace!”
“Si, per Cambria! Per i Nove!”
“Lunga vita alla Regina!”
“Gloria ed Onore!”
“ Brandite le vostre armi e preparatevi a cacciare questi eretici! ; Uniti siamo più forti, più saldi e vinceremo!”
“Vittoria!”
“Abbattiamo gli eretici!”
“Morte ai traditori!”
“Io! Sir Alexander Trallianus, qui vi giuro che stermineremo questi eretici!, questi nemici della corona! Questi usurpatori! Coloro che hanno osato salvare l’Abisso! PER GLI DEI!”

Castillo di Florentia – Fra gli alberi

“Aileen, non c’è bisogno che forziamo la marcia… non manca molto agli avamposti della resistenza.”
“Ci ho fatto perdere fin troppo tempo, Rab e mio fratello è da solo intanto.”
“Dovevi riprenderti. E per tuo fratello… Solo con tutti gli uomini di Cambria?”
“Quelli hanno altro a cui pensare”
“Mi sono perso qualcosa?”
“No… dai, da che parte?”

V Spedizione – Tende dell’Inquisizione

“Mi hai fatto chiamare, mia cara?”
“Si Maestro ho finito, finalmente. Con questo potremo entrare”
“Ottimo. Siamo tutti d’accordo quindi?”
“Tutti d’accordo e tutti pronti. Torre Bianca, Maghi Tribali e Sanzionatura. Ce la faremo”


SECONDA TORNATA

Corbridge, II giorno, mese VIII, anno 2416

Il presente accordo è Sottoscritto dalle Cinque Grandi Nazioni  del Vecchio Mondo e dalla Serenissima Compagnia del Mare e delle Spezie, alla quale le Grandi Nazioni Riconoscono Sovranità sulle proprie isole del Vecchio mondo, secondo Autodeterminazione.
Le Grandi Nazioni si impegnano ad adottare la cartamoneta come mezzo di scambio statale e uniformato, si impegnano altresì a convertire in oro la liquidità dello stato con tassi concordati privatamente tra le nazioni.
Le Grandi Nazioni inoltre applicheranno una scontistica minima della decima parte ai loro
sudditi che verseranno le tasse in cartamoneta.
Le Grandi Nazioni renderanno validi e attivi gli accordi ascritti a patto che la Serenissima si impegni sui seguenti fronti:
1- Compilare e sottoscrivere una richiesta immediata di pace da sottoporre alla autoproclamatasi Repubblica del Nuovo Mondo al fine di far riottenere la sovranità delle colonie alle rispettive Grandi Nazioni. Nessuna azione militare o simil militare dovrà essere intrapresa in tal senso senza una nuova consultazione con le G.N.
2- Permettere la costruzione ti templi dedicati agli Unici Nove Dei  su tutti i territori controllati dalla Compagnia e sulle colonie delle Grandi Nazioni nel nuovo mondo.
3- Istituire una nuova gendarmeria per il nuovo mondo, costruendo delle caserme in tutti i centri di rilievo. I militari per questo scopo saranno forniti dall’Impero Arsiade e saranno autorizzati ad esercitare i compiti di polizia nei territori del nuovo mondo applicando le leggi in vigore nel territorio.
4- Istituire un “Concilio del Mare” con una sede in ogni porto del vecchio e del nuovo mondo che decida della fattibilità dei viaggi nella direzione del continente opposto.
All’interno di questo concilio siederanno un rappresentante per ogni G.N. più un rappresentante della serenissima il cui voto varrà doppio in caso di parità. Questi consiglieri godranno della immunità diplomatica.
5- Cedere alla Royass di Vallarda l’esclusività sui viaggi verso il nuovo mondo, fornendo i navigatori della famiglia Solokov per effettuare la traversata.
6- Concedere la creazione di una Zecca presso i territori della Grande Madre, con funzioni di riserva Aurea.

I delegati delle Grandi Nazioni e della Serenissima Sottoscrivono.

Retrovie della V Spedizione, tenda con stemma imperiale

“Tutto questo è assolutamente innammissibile… non si può andare avanti così! Ordine! Ci vuole ORDINE!”
“Scusate? E’ permesso?”
“Che altro c’è ora? Non vedete che sono impegnata?”
“Si, Professoressa Weber, mi scusi se la disturbo ma ho sentito che cerca un’assistente ingegnere e beh, vorrei candidarmi”
“Spero solo tu sia in grado di sollevare la media di ciò che ho visto! Fatti avanti ragazza, il tuo nome?”
“Bahira. Bahira Ilham”

Damash, Accademia Navale Reale, Sala del Concilio degli Ammiragli

“…ed è per l’estrema dedizione verso la Royass tutta e in particolare verso il Proprio Sovrano che da oggi potrete vantare il titolo di Ammiraglio Reale, pertanto ora alzatevi in piedi, Ammiraglio Margarita Elvira Cristobal e fatevi riconoscere dai vostri pari!”

V Spedizione – retrovie

“Allora, siete riusciti a procurarmi il cadavere?”
“Non ancora, avete fatto richiesta di un corpo in buone condizioni, non è facile da trovare in tempo di guerra…”
“Vi ho pagati abbastanza per trovarne TRE! Quindi datevi una mossa o la prossima volta che avrete pustole sul fondoschiena invece che qualche giorno non vi siederete per settimane!”

Contea di Plexarass – casolare

“Con la sua caduta i miei poteri sono scemati…ciononostante, sono ancora il fabbro migliore al mondo non credi?”
“…”
“Sei di poche parole dopo la sua caduta lo so, ma ho appreso delle cose che mortale alcuno sa…nessuno oltre a me!”
“…”
“Il tuo silenzio vale più di mille parole. Non parlando mi dai ragione”
“…”
“Puoi dirlo forte mia maschera… ti ho rifortgiato per stare al mio fianco e come sempre ti riveli la mia miglior consigliera”
“…”
“No, stai tranquilla non accadrà… parola mia!”

Cambria, Northshield – Torre Pedrera

“Non avevate detto di avere una questione delicata di cui parlarmi, Lady Ginevra?”
“Si, Alta Sacerdotessa Lucilla… anzi, vi sono grata per avermi concesso il vostro tempo. Vedete… mio Padre, che i Nove lo abbiano in gloria, non ha avuto un colpo di cuore per motivi ignoti, ma per un motivo ben preciso”
“Sarebbe?”
“Seguitemi. Vi porto da lei
“Lei chi?”
“Lei. La potenziale rovina di secoli di onore, causa di sventura e dolore. Seguitemi, Alta Sacerdotessa… ora vi racconto”

V Spedizione, presso una tenda

“Dunque ho visionato alcuni scritti del bibliotecario”
“Bene, come volevate e ora ? ”
“Sono incompleti, mancano molte parti, ma immagino che trovare reperti non sia stato semplice”
“No, lo ripeteva sempre poveretto”
“Quella maschera non era rotta? ”
“Per metà si è riparata quella notte dell assedio… non è un buon presagio. Un’epoca di sconvolgimenti senza dubbio alcuno, ma non pensavo che soltanto trovandovi essa si sarebbe riparata così velocemente…”

Damash, Circolo delle Arance

“Patrizio Aidemar, benvenuto alla vostra prima lezione. Ora, se volete togliervi l’armatura e mettere via quella spada bastarda possiamo cominciare con i fondamentali”
“Perdonatemi Maestro, ma senza armatura cosa faccio se mi colpiscono?”
“E’ proprio questo l’argomento che trattiamo oggi, come NON farsi colpire”

Castillo di Florentia

“Non è niente. Muoviamoci!”
“Si certo, come no… dove l’ho messa?”
“Ti ho detto che Aaaaaah!””
“Ecco, appunto. stai ferma adesso e tieni schiacciato qui, devo trovare una pozione di cura!”

Al largo di Fort Dekken, Nave in vista del nuovo porto

“E’ impressionante come abbiamo compiuto un viaggio di 3 mesi in un solo mese! Mi chiedo perchè Ibra non ha offerto questi maghi in precedenza alla compagnia, Capitano”
“Non saprei Sostituto Conestabile Lavazza, non saprei…”
“Comunque, come farò a trovare l’uomo che mi scorterà fino alla Quinta Spedizione?”
“Vi troverà lui, alla terza banchina del porto. Ecco l’appunto. Se vi si avvicina qualcuno e vi chiede questo, dovrete rispondere così e potrete raggiungere la quinta nei tempi prestabiliti”
“E’ imbarazzante… ”

Contea di Plexarass, non distante dalla Torre dei Falchi

“Dunque, sei tu che volevi offrirci un lavoretto?”
“Si, un lavoretto tranquillo”
“Se è un lavoro fatto bene che vuoi, sei nel posto giusto amico!”
“Chiariamoci subito, io non sono tuo amico. Ti pagherò bene per il servigio tuo e dei tuoi uomini, ecco… questo è un anticipo”
“Per Ramael! ma quanti soldi sono? ”
“Porta a termine il lavoretto e ne avrai altri. Molti altri”

V Spedizione, attorno al fuoco

“Ariana basta, per l’amor dei Nove! E io pensavo Balthasar fosse logorroico! Hai vinto! Parlerò con il Vara e poi deciderò sul da farsi ma basta sermoni!”
“Oh. Finalmente ragioniamo”
“Comunque non credo cambierò idea”
“Inizia a parlarci. Il resto si vedrà”

V Spedizione –  Tenda del Ludus

“Ormai sono pronti per fare un vero addestramento direi. Dobbiamo addestrarli per poter battere qualunque ludus… e in fretta. Devo fare un sacco di soldi! Mio fratello ha lasciato tanti di quei debiti! A proposito… Ma che dono gli vuoi fare?”

V spedizione – Tenda degli alchimisti

“Devo vedere il maestro Harrenaus”
“Mi spiace, nessuno può passare, nessuno dei due luminari deve essere disturbato!”
“Ma come! Abbiamo necessità per le cui…”
“Per le cure siamo stati incaricati noi di consegnarle a chi ne avrebbe fatto domanda, non preoccupatevi è che ora il Dottor Cottle e il professor Harrenaus hanno da far…”
KABOOOOOOOOOOOOM
“Ce l’ho fatta Waldy! Ce l’ho fatta!”
“Calmati Franz…. che è successo?”
“SI PUO’ FAREEEEEEE!”
“Ecco, è partito di nuovo…ragazze, dove siete? Bisogna cercare dei calmanti per Franz!”

Torre dei Falchi

“Non riesco a credere che Jensen sia morto”
“A tratti non me ne capacito ancora nemmeno io, Alliandre. Era mio fratello, dopo tutto. Ma… lui almeno è morto senza soffrire”
“Gwen, chi altri?”
“Beh ecco, durante l’assedio stavano tentando di disarmare i cannoni all’esterno. A guidare le incursioni c’erano la Guardia Cremisi… e… Lev”
“No… ti prego…oh, Nefer
“Bevi questo… anche tu, Antonio. Poi continuo a raccontare…”

Fort Dekken, terza banchina del nuovo porto

“Il grillo del marchese sempre zompa…”
“…chi zompa allegramente bene campa!”
“Eccellente Signor Lavazza! Mi segua, spero che lei non sia debole di stomaco”
“Un istante, posso sapere il suo nome, visto che lei sa il mio?”
“Il mio nome non ha importanza ma può chiamarmi Stefano. Stefano Della Croce”


PRIMA TORNATA

Corbridge, I giorno, mese VIII, anno 2416

“Signor Visconti, mi sembra che ci sia un problema nell’accordo che avete appena riletto e redatto”
“Non capisco Patrizio Aidemar, a cosa vi riferite?”
“Avevamo concordato che le caserme dei vostri nuovi gendarmi sarebbero state ambasciata Imperiale e non vedo traccia di questo nell’accordo”
“…”
“Se vuole Patrizio, le spiego io l’imbarazzo del Signor Visconti”
“Sono tutto orecchi, Emiro Talal, illuminatemi!”
“Il signor Visconti vi ha dato una concessione che non aveva autorità di concedervi, in territorio ibrano solo il Calif o chi ne porta la stele ha il diritto di concedere ambasciata. Suppongo che ora il Signor Visconti dovrà necessariamente rimediare in qualche modo”
“Certamente, allora  è il caso che trattiamo l’argomento dei costi di ricostruzione e delle forniture militari.  Non sia timido Visconti! Sono sicurissimo che mi proporrà qualcosa di allettante…”

Retrovie della V Spedizione – Accampamento Militare

“Heinrich prepara gli uomini all’alba marciamo a Nord”
“Brynjar, hanno deciso di andare in quella direzione quindi?”
“No, si addentrano ulteriormente nella contea. Tu prenderai gli uomini e muovete a Nord fino a questo punto”
“Tu rimarrai con loro?”
“Non lo so ancora, dipende dalle spiegazioni dei Vara. Se saranno convincenti combatteremo ancora con loro, altrimenti uniremo tutti i reparti ed inizieremo da soli la nostra guerra contro quei traditori per riportare il sacro ordine ai suoi veri ideali!”
“E con loro cosa intendi fare?”
“Questo lo deciderò in seguito. Possiamo essere alleati, neutrali oppure nemici.”
“Nemici dici? Non ti sembra di correre troppo, ma cosa è successo di preciso per farti cambiare cosi idea?”
“Appena avrò tutte le informazioni vi spiegherò. Ah dimenticavo… manda questo dispaccio urgente al nostro contingente dentro al Castrum”

Contea di Plexarass – sopra ad una collina

“Claretta, li vedi?”
“Sono Katya e si, li vedo. O li aggiriamo e chiudiamo le distanze con la V Spedizione oppure assalt…”
“PER IL GAGLIOFFO! MORITE BIFOLCHI!”
“Suppongo assalteremo”
“MUOVITI CAROLINA! CARICAAA!”

V Spedizione – Accampamento Cambro

“Grazie di avermi concesso udienza, Marchese Yorke”
“Bando ai convenevoli e veniamo al dunque. Che cosa vi serve?”
“A me nulla. Ma avete dato un compito ai miei allievi e…”
“Ah, sono pronti quindi?”
“E con quali basi dovrebbe essere pronti? Dovrete dir loro di più se vorrete risultati e soprattutto dovrete esser preparato a sacrificare un oggetto che sia legato a…”
“Io non sacrifico proprio nulla!  Dico quello che voglio, quando voglio e SE voglio! Voi dovete solo ubbidire!”
“Come prego?”
“Potete andare, Maestra Rochester. Non ho altro da aggiungere! Fuori!”

Corbridge, II giorno, mese VIII, anno 2416

“Signor Ziani, ora che abbiamo un accordo vi prego vivamente di affidarlo ad un vostro funzionario. Egli partirà oggi stesso alla volta del nuovo mondo su nave Vallarda insieme a rifornimenti e ad una merce molto rara, la speranza per i nostri uomini. Entro l’inizio del prossimo mese dovrebbe raggiungere Fort Dekken, e ai Nove piacendo in un altro paio di settimane la V spedizione”
“Calif perdonatemi, ma il viaggio verso il nuovo mondo è lungo circa 3 mesi se tutto va bene! Inoltre nel nuovo mondo in due settimane non sarà facile per quel funzionario localizzare e raggiungere la spedizione…”
“Suvvia carissimo! Vallarda ha delle navi di ultima concezione che viaggiano quasi sette nodi più veloci delle vostre e pare che la Royna Madre abbia un contatto con un uomo di fiducia in grado di recuperare il vostro funzionario all’arrivo e di portarlo ovunque in 15 giorni, a patto che sia forte di stomaco. Ho concluso un ottimo accordo con la patria della mia consorte che renderà le comunicazioni con il nuovo mondo più rapide e serene”
“Ora mi sfugge il senso delle vostre parole”
“Prevedevo la vostra scarsa fantasia! Ibra possiede maghi in grado di modificare le condizioni atmosferiche da molto tempo, è ora che vengano utilizzati non solo per coltivare le messi, ma anche per assicurarci vento in poppa per 3 settimane!”

Contea di Plexarass – Fra gli alberi

“Le conosci le regole, Arkady. Neutrali”
“Ma certo che le conosco Paravèl, mi sono tenuto ben lontano dall’Assedio, hai visto anche tu!”
“Ho visto… sai, anche a me stanno un po’ strette come regole quelle della neutralità, ma la decisione del Concilio è stata inequivocabile. Quindi, finchè la guerra non finisce, non sei il bardo dei Nadezda, ricordatelo”
“Ceerto. Per chi mi hai preso?”

Corbridge – Appartamenti della Delegazione Vallarda

“Buongiorno, Don Molina”
“Buon-yawn-giorno Capitano… devo aver esagerato un po’ con il vino, ieri…”
“La Royna Madre l’ha notato e non ha gradito. Sua Altezza vi ordina di recuperare Don Pablo e andare insieme a scusarvi con il Calif per avergli mancato di rispetto in pubblico.”
“Oh per i Nove! Certo, ci vado subito! OUCH! Capitano, siete impazzito?”
“No. E’ una sfida a duello: ieri non eravate nelle condizioni di sostenerlo, ma oggi il mio onore richiede giustizia. A mezzogiorno, sulla terrazza. Non ho preferenze per le armi, potete scegliere. Buona giornata Don Molina”

Califa di Ibra – Confraternita della Stella del Tramonto, sala del Gran Maestro

“Capisco, quindi gli avete parlato”
“Sì Maestro, mi serviva per capire con chi avessi a che fare. Solo alcune cose non mi sono chiare. Avevamo il vostro permesso di essere lì eppure qualcosa è andato storto e ammetto che la cosa mi ha piuttosto infastidito. Fortunatamente uno degli allievi è stato scaltro ”
“Mmh, interessante. Hai avuto modo di riflettere?”
“Si Maestro”
“Bene, allora tieni, sono gli ordini del Calif. E’ giunto il momento”
“Allora prendo congedo Maestro, tornerò solo a missione compiuta”
“Così sia”

Confini fra la Contea di Plexarass e il Castillo di Florentia

“Plasmo l’Arcano Sapere…. Fulmine! Fulmine! Fulmine! CORRI RAB! CORRI!”
“Ma quanti sono per la miseria?”

Contea di Plexarass – Torre dei Falchi

“Antonio! Antonio! E’ arrivata un’alchimista che sostiene di conoscere te e la Somma Sacerdotessa Alliandre! Puoi venire a controllare? E’ accompagnata da un uomo dei MacNeil, ma non si sa mai!”
“Certo, subito!”
“SORPRESA!”
Oh, Nefer. Gwen? Ma che ci fai tu qui?”
“Sono venuta a prendervi, che domande! Abbiamo bisogno di Voi! Quindi ora vi preparate e mi seguite perchè io non mi muovo finchè…”
“Spiacente, signora ma non è possibile”
“Cosa?”
“Cambiamo sempre gli itinerari per confondere le pattuglie della Repubblica, inoltre non siamo un servizio di consegna pacchi, i Ranger sono già stati riassegnati di pattuglia, ha deciso di venire quì e adesso ci resterà”
“Ah…va beh, poco male! Vuol dire che aspetteremo qui tutti gli altri! Dov’è Alliandre? Ho da aggiornarvi e le notizie non sono piacevoli”
“… come tutti gli altri?”
“Su su Antonio! Ora ti spiego tutto!”

Cambria, per le vie del Regno

“Udite! Udite! Sua Altezza Reale, Alexia Sheryl Duncan, Regina di Cambria, Duchessa del Camber, Faro dell’Est, Luce del Mattino e Favorita di Selles annuncia il proprio fidanzamento con il Patrizio Leonardo Altavilla che siederà accanto alla nostra amatissima Sovrana come Principe Consorte! Le Nozze Reali avranno luogo il XXV giorno del XII mese del 2416 presso il Faro di Selles a New Darlinghton! Udite! Udite! Lunga vita alla Regina! Lunga vita al futuro Principe! Gloria ai Nove e Gloria a Cambria!”